BT SHOW - PT 3 - TRASPORTARE OGGI E INARRESTABILI

Scania Leader nel Trasporto Sostenibile

MAN TGE telaio cabina frigorifero LAMBERET

web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > Monitor UE > Il peso del trasporto su gomma in Europa

Monitor UE

Il peso del trasporto su gomma in Europa

Scritto da

Luca Barassi

il 31 maggio 2010

Nel 2009 in Italia il trasporto su strada ha raggiunto l’88,3% del volume totale dei trasporti di beni e merci. Non si tratta del valore più elevato nella graduatoria dei cinque maggiori Paesi europei e cioè Italia, Germania, Regno Unito, Spagna e Francia. È, infatti, la Spagna con il 95,8% la nazione con la quota più rilevante di trasporto su gomma, davanti alla Gran Bretagna (88,9%), all’Italia, appunto, con l’88,3% (dovuto anche alle carenze del sistema ferroviario ed alla mancanza di reti fluviali), alla Francia (80,6%) ed alla Germania (65,4%), dove è più significativa l’incidenza del trasporto ferroviario e fluviale, in quinta posizione. Questi dati emergono da una elaborazione su dati di Eurostat condotta dall’Osservatorio Autopromotec, che è la struttura di ricerca della più specializzata manifestazione fieristica internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, la cui prossima edizione biennale, la 24esima, si terrà nel quartiere fieristico di Bologna dal 25 al 29 Maggio 2011.


In Italia, il servizio di trasporto delle merci su strada è attualmente assicurato da 4.735.111 autoveicoli (autocarri merci, speciali e motrici). Dal confronto tra la dotazione di mezzi di trasporto dei cinque maggiori Paesi europei, dove si concentra circa l’80% dell’intero parco europeo di veicoli per il trasporto, emergono dati particolarmente interessanti. È la Francia, con 6.309.390 unità la nazione con il parco di mezzi per il trasporto più numeroso, segue la Spagna (5.459.641 unità), l’Italia in terza posizione (4.735.111), la Gran Bretagna (4.091.868) e la Germania che, con una consistenza di “soli” 2.806.351 automezzi causata anche all’introduzione nel 2007 di un nuovo sistema di rilevazione, chiude la graduatoria. Si tratta complessivamente di ben 23,4 milioni di mezzi che, secondo l’Osservatorio Autopromotec, pongono in primo piano l’importanza dell’innovazione tecnologica che negli ultimi anni sta interessando tutto il comparto sia dal punto di vista della sicurezza sia della compatibilità ambientale. Al centro quindi le nuove soluzioni applicate a tutti i livelli sugli autoveicoli: dal telaio alla cabina, dal motore al cambio, dalle sospensioni all’impianto di frenatura, senza trascurare componenti fondamentali come i pneumatici. Parimenti notevole è poi l’impiego anche sui mezzi per il trasporto di evoluti sistemi di controllo elettronici, così come l’ausilio di moderne apparecchiature e di strumentazioni per l’autodiagnosi dei veicoli per migliorare l’efficienza della manutenzione e dell’assistenza.


E proprio a questo riguardo, la prossima edizione di Autopromotec 2011 riserverà una rinnovata e particolare attenzione al settore della manutenzione dell’autotrasporto merci. Sono molte e di particolare rilievo le novità e le iniziative espressamente dedicate al comparto dell’autocarro che gli organizzatori della rassegna più importante del panorama espositivo mondiale dell’aftermarket automobilistico stanno predisponendo al servizio degli operatori dell’autotrasporto. Come noto, infatti, i settori della manutenzione sono anticiclici rispetto alla vendita del nuovo ed è proprio in momenti in cui si cambiano meno i veicoli, che vi sono maggiori necessità di manutenzione. Da qui nasce un crescente interesse verso il comparto autocarro.


Le iniziative dedicate agli espositori di prodotti ed attrezzature, componenti e ricambi per autocarro comprenderanno innanzitutto l’evidenziazione attraverso una specifica segnaletica di appositi percorsi all’interno dei padiglioni e degli stand espositivi. Inoltre sarà realizzata una guida degli espositori autocarro a disposizione di operatori e visitatori. Ma non solo. Sarà infatti allestita un’area attrezzata per poter ospitare incontri e matching tra operatori – produttori e fornitori nazionali ed internazionali – dell’autocarro proprio per favorire relazioni e scambi commerciali. L’appuntamento per tutti è quindi il 25 maggio 2011 a Bologna, giornata di inaugurazione della 24esima edizione biennale di Autopromotec.


Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Il viaggio continua dal 21 al 24 feb 2019

1,290
prezzo medio gasolio

Il Convegno a Ecomondo