web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > Il Gruppo Volkswagen apre la piattaforma per l’elettrico a terzi

Il Gruppo Volkswagen apre la piattaforma per l’elettrico a terzi

Scritto da

A. Trapani

il 7 Marzo 2019

Il Gruppo Volkswagen apre ad altri costruttori la propria piattaforma MEB (Modular Electric Toolkit), sviluppata negli ultimi anni. L’obiettivo è raggiungere una significativa riduzione dei costi della mobilità elettrica, grazie all’utilizzo più esteso possibile della MEB e alle economie di scala ad esso associate, consentendo quindi ampio accesso alla mobilità individuale.

Il Gruppo Volkswagen prevede al momento una prima ondata di circa 15 milioni di veicoli puramente elettrici basati sulla MEB. e.Go Mobile AG, con sede ad Aquisgrana (Germania), sarà il primo partner esterno a utilizzare la piattaforma per il lancio di veicoli elettrici, oltre a quelli che compongono la gamma di modelli Volkswagen. Un progetto specifico è già in fase di pianificazione. Con la ID. Buggy, in esposizione al Salone di Ginevra, la Volkswagen sottolinea la flessibilità della MEB anche per le serie più piccole.


Herbert Diess, CEO del Gruppo Volkswagen, ha commentato: “L’MQB (pianale modulare trasversale) ha dimostrato che siamo esperti nella progettazione di piattaforme. Più di 100 milioni di nostri veicoli sono basati su di esso. Con la MEB, stiamo ora trasferendo questa idea di successo all’era elettrica, aprendone l’accesso ad altri costruttori. La MEB si imporrà come standard per l’e-mobility. Basandoci sulla MEB, renderemo la mobilità individuale neutrale in termini di CO2, sicura, comoda e accessibile a quante più persone possibili, perché la piattaforma consente una produzione efficiente in termini di costi anche per piccole serie di veicoli emozionali come la ID. Buggy. Sono contento che e.GO sia diventato il primo partner a utilizzare la nostra piattaforma elettrica come base di un progetto definito congiuntamente”.


Günther Schuh, CEO di e.GO Mobile AG, ha aggiunto: “Siamo molto soddisfatti che il Gruppo Volkswagen ci abbia offerto questa collaborazione. Con e.Go, possiamo contribuire con lo sviluppo agile di prodotti e con la nostra forza nel costruire veicoli di piccola serie basati su strutture in alluminio estruso. La piattaforma MEB ci renderà più veloci, più solidi ed efficienti in termini di costi”.


Il 2019 è un anno chiave per l’offensiva elettrica del Gruppo Volkswagen, che accelererà ulteriormente il passo nei prossimi anni. A Ginevra, saranno esposte numerose vetture e concept car a zero emissioni, come la Audi e-tron GT1, la ŠKODA VISION iV2, la SEAT Urban Car3 o la ID. Buggy4, che faranno il loro debutto sulle strade nei prossimi anni.


Il Gruppo Volkswagen investirà quasi 44 miliardi di Euro in elettrificazione, digitalizzazione, servizi di mobilità e guida autonoma fino al 2023, di cui 30 miliardi di Euro saranno destinati solamente alla e-mobility. Si prevede che entro il 2025 i veicoli elettrici costituiranno circa un quarto della gamma modelli.


e.GO Mobile AG, fondata da Günther Schuh nel 2015, è pioniere nella mobilità elettrica. Nel Campus RWTH di Aquisgrana sono stati sviluppati progetti all’avanguardia. I team agili di e.GO lavorano su diversi veicoli elettrici efficienti in termini di costi e orientati al cliente da utilizzare per gli spostamenti a corto raggio.


Condividi questo articolo

1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto