web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > DKV inizia la fase pilota per il proprio box di pagamento dei pedaggi in Italia

Autotrasporto

DKV inizia la fase pilota per il proprio box di pagamento dei pedaggi in Italia

Scritto da

Valeria Di Rosa

il 24 Agosto 2020

A partire dal 1° settembre 2020 DKV Euro Service inizierà la fase pilota del proprio box per il pagamento dei pedaggi in Italia

Dopo il completamento di questo periodo, di circa tre mesi, in cui verranno testate circa 3.000 OBU (On Board Unit), il leader sul mercato dei servizi di mobilità, sarà il primo fornitore certificato ad avere propri box per il pagamento del pedaggio delle autostrade italiane. Gli operatori autostradali italiani hanno preventivamente approvato il progetto. Si partirà con il pagamento dei pedaggi in Italia tramite DKV BOX ITALIA, a breve sarà possibile il pagamento anche tramite DKV BOX EUROPE.

In questo modo, stiamo aprendo il mercato italiano dei pedaggi e possiamo offrire ai nostri clienti, in qualità di primo fornitore certificato, i nostri OBU per veicoli superiori alle 3,5 tonnellate”, ha dichiarato con orgoglio Jérôme Lejeune, Managing Director Toll di DKV Euro Service. “Desideriamo ringraziare l’Associazione italiana società concessionarie autostrade e trafori, AISCAT, e ci auguriamo una collaborazione di successo” aggiunge Marco Berardelli, Managing Director di DKV Euro Service Italia.

I caselli italiani sono stati potenziati di software e hardware necessari per l’utilizzo dei dispositivi DKV. Le corsie di pedaggio, appositamente contrassegnate, indicano al conducente su quale corsia può essere utilizzato il DKV BOX ITALIA e, in futuro, anche il DKV BOX EUROPE.

Condividi questo articolo

Citroën Gamma PRO: sa fare tutto, proprio come te

1,463
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto