BT SHOW - PT 3 - TRASPORTARE OGGI E INARRESTABILI

Scania Leader nel Trasporto Sostenibile

MAN TGE telaio cabina frigorifero LAMBERET

web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > Autotrasporto > Costi chilometrici saliti del 3,54 per cento

Autotrasporto

Costi chilometrici saliti del 3,54 per cento

Scritto da

Luca Barassi

il 5 novembre 2010

Nel 2010, ipotizzando una percorrenza annua di 100.000 chilometri, un autotreno da 44 tonnellate con una configurazione di allestimento media ha un costo di esercizio complessivo di 147.033 euro, corrispondenti ad un costo al chilometro di 1,47 euro. Questo dato risulta da un’elaborazione realizzata dall’Osservatorio Autopromotec, che è la struttura di ricerca di Autopromotec, la più specializzata fiera internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, la cui prossima edizione biennale, la 24^, si terrà nel quartiere fieristico di Bologna dal 25 al 29 maggio 2011.
Il costo di esercizio complessivo al chilometro relativo al 2010 è superiore del 3,54% a quello
dell’anno precedente. Questa crescita abbastanza elevata in un periodo di bassa congiuntura e di inflazione molto contenuta deriva in primo luogo dall’aumento dei costi del carburante (+13,25%).
Vi sono poi aumenti molto più contenuti legati alla crescita del prezzo medio del veicolo come gli oneri per gli interessi (+4,56%) e quelli per l’ammortamento (+2,04%). Vi sono poi incrementi minori per i costi di manutenzione (+1,82%) e per il premio di assicurazione Rc auto (+1,71%). Nessun aumento invece vi è stato per la tassa di possesso (bollo), il costo del personale viaggiante e i pneumatici.
I costi di esercizio citati sono stati determinati considerando i costi fissi annui ed i costi variabili al chilometro. I costi fissi annui sono costituiti dagli oneri finanziari relativi all’acquisizione dell’automezzo, dalla tassa automobilistica, dal premio Rca e dal costo del personale viaggiante. I costi variabili al chilometro sono costituiti dal deprezzamento del capitale, dai costi per il carburante, da quelli per la manutenzione ed i pneumatici, nonché dai costi di trasferta del personale. Il costo totale annuo, ovviamente, è dato dalla somma tra il totale dei costi fissi annui ed il costo variabile al chilometro moltiplicato per i chilometri percorsi che, nel caso considerato sono stati 100,000, corrispondenti alla percorrenza media annua di un autotreno.
Il costo di esercizio dei mezzi di trasporto pesante delle merci è naturalmente un elemento di
notevole importanza sia per la gestione efficiente delle aziende di trasporto sia per il sistema
economico italiano, in quanto l’onere per il trasporto su strada incide praticamente sui prezzi di tutti i prodotti. Proprio in considerazione della rilevanza dell’autotrasporto merci su strada nel corso della prossima edizione di Autopromotec, che come si diceva si terrà dal 25 al 29 maggio 2011, nell’ambito dell’iniziativa Autopromotec Industrial Vehicles Service saranno organizzati un percorso espositivo dedicato all’autocarro, una guida esclusiva destinata agli espositori del comparto assistenza e manutenzione ai mezzi dell’autotrasporto ed un logo speciale per identificare gli espositori di attrezzature, componenti e ricambi per l’autocarro.


Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Scopri il nuovo TGE. Non è un VAN, è un MAN.

1,290
prezzo medio gasolio

Il Convegno a Ecomondo