BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > Ferrovia > Veneto: sì a “corsie di sorpasso” ferroviarie

Ferrovia

Veneto: sì a “corsie di sorpasso” ferroviarie

Scritto da

Luca Barassi

il 24 marzo 2010

La Giunta veneta, su iniziativa dell’assessore alle politiche della mobilità, ha ratificato il protocollo d’intesa sottoscritto da Regione e Rete Ferroviaria Italiana per la realizzazione di una prima fase di interventi strutturali finalizzati a migliorare la qualità del servizio, approvando l’elenco degli interventi da attuare in sinergia. In pratica – ha ricordato l’assessore – si tratta ad esempio della realizzazione delle cosiddette “corsie di sorpasso”, per permettere ai treni di incrociarsi tra di loro nelle linee ad unico binario, così da consentire maggiore potenzialità e flessibilità nelle corse Ma sono anche previsti lavori per favorire le manovre e la possibilità di movimenti contemporanei, per facilitare favorire l’interscambio ferro – gomma e per ottimizzare la gestione. Con questa iniziativa prendono ulteriore corpo i contenuti dell’accordo quadro Galan – Moretti del settembre scorso – ha concluso l’assessore – con il quale sono state poste tra l’altro le basi per una gestione regionale del trasporto su rotaia sia dei passeggeri sia, apripista a livello nazionale, per le merci, tramite società miste.

La prima fase di interventi infrastrutturali, da eseguire con priorità, prevede le seguenti iniziative e le relative modalità di finanziamento:

Linea Mestre – Trieste, stazione di Portogruaro: posa in opera di 2 binari tronchi per l’attestamento dei treni regionali Venezia/Portogruaro e realizzazione del nuovo ACEI telecomandabile munito di segnalamento basso per la gestione delle manovre e con possibilità di movimenti contemporanei. Costo 5,7 milioni di euro, da finanziare per 1 milione da parte della Regione e per 4,7 milioni a carico di RFI.

Linea Mestre – Trento, stazioni di Noale e Castello di Godego: realizzazione di movimenti contemporanei e aumento velocità deviate da 30 a 60 Km/h. Costo 2,4 milioni di euro, da finanziare per 1,2 milioni da parte della Regione e per 1,2 milioni a carico di RFI.

Linea Conegliano – Ponte nelle Alpi, stazione di Santa Croce al Lago: realizzazione nuovo posto di incrocio (intervento già regolato dal Protocollo d’Intesa).

Linea Milano – Venezia, stazione di Padova Centrale, 1ª fase di realizzazione di 2 binari tronchi su fascio metropolitano (interscambio con gomma). Costo 0,8 milioni di euro, interamente a carico della Regione.

Linea Treviso – Portogruaro, tratta Pramaggiore – Portogruaro, realizzazione nuova fermata di Pradipozzo al Km 46+474 (intervento di tipo sperimentale con eventuale integrazione delle strutture eseguite con carattere provvisorio). Costo 0,3 milioni di euro, interamente finanziati a carico della Regione.

 

 

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

DAF CF/XF E' TRUCK OF THE YEAR 2018

1,366
prezzo medio gasolio

Convegno 28 novembre 2017