BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > Aereo > UPS: piano per abbattimento emissioni

Aereo

UPS: piano per abbattimento emissioni

Scritto da

Luca Barassi

il 17 luglio 2009

Con una significativa azione che conferma la sua leadership in termini di salvaguardia dell’ambiente, UPS (NYSE:UPS) ha adottato un piano che prevede entro il 2020 un abbattimento delle emissioni di anidride carbonica prodotte dalla propria flotta aerea di un ulteriore 20%, per una riduzione complessiva del 42% rispetto al 1990. Questo obiettivo è riportato nella nuova edizione del rapporto sulla sostenibilità di UPS pubblicato in inglese sul sito

http://www.responsibility.ups.com/sustainability.

Il rapporto evidenzia come UPS Airlines sia già un’azienda leader nel settore delle spedizioni di pacchi in termini di efficienza del consumo di carburante, con un indice di efficienza pari a circa 644 grammi di CO2 (1,42 libbre) per tonnellata/miglio disponibile.

l documento, inoltre, riporta le quote complessive di anidride carbonica di UPS, comprese le emissioni dirette (Scope 1) e indirette (Scope 2 e 3), dimostrando un livello di trasparenza inusuale per il settore.

“Riteniamo che questo sia importante non solo per UPS, ma anche per i nostri clienti e per la collettività in generale” scrive Scott Davis, presidente e CEO di UPS, nel rapporto di sostenibilità. “Il punto è che i clienti si affidano al settore dei trasporti e della logistica come parte integrante della loro supply chain, di conseguenza necessitano di informazioni dettagliate da parte del settore stesso per poter calcolare le proprie quote di CO2 e per poterle comunicare al pubblico. È per tale ragione che promuoviamo la piena divulgazione (Scope 1, 2 e 3) dei dati da parte dell’intero settore dei trasporti e della logistica”.

Secondo Bob Stoffel, UPS senior vice president e responsabile del programma di sostenibilità di UPS, quello in ambito aeronautico è il primo di una serie di obiettivi di abbattimento delle emissioni di anidride carbonica che la società intende porsi nei prossimi anni.

“Abbiamo deciso di iniziare dalle emissioni degli aeromobili perché sono la fonte del 53% delle emissioni di CO2 di UPS” ha affermato Stoffel. UPS intende raggiungere gli obiettivi che si è prefissa per il 2020 relativamente alla propria linea aerea investendo in tipologie di aeromobili e motori a maggiore risparmio di carburante, in iniziative operative per il risparmio di carburante e nell’introduzione del biofuel.

l rapporto descrive approfonditamente l’approccio di UPS alla riduzione del proprio impatto ambientale e spiega come la società intenda proseguire in questa direzione in futuro. Indica inoltre in dettaglio come la società utilizzi un network di trasporto integrato e flessibile al fine di ridurre le emissioni di anidride carbonica e il consumo di carburante.

“Questo è il rapporto più esauriente, dettagliato e globale che abbiamo redatto da quando UPS pubblicò, primo nel settore, il suo primo rapporto di sostenibilità nel 2002” ha aggiunto Stoffel. “È la dimostrazione del nostro rinnovato impegno alla trasparenza e alle pratiche di business sostenibili.”

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

DAF CF/XF E' TRUCK OF THE YEAR 2018

1,366
prezzo medio gasolio

Convegno 28 novembre 2017