BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > Aziende e strategie > TNT: nuovo servizio intermodale

Aziende e strategie

TNT: nuovo servizio intermodale

Scritto da

Luca Barassi

il 15 dicembre 2009

L’intermodale applicato al trasporto espresso non è un’”eresia”, tanto che il leader degli express courier TNT, dopo i risultati estremamente positivi (95% degli arrivi schedulati on-time) del primo servizio attivato nel settore a inizio anno, raddoppia i volumi trasportati sulla tratta Arnhem (sede dell’Hub road mondiale di TNT) – Milano Mega implementando una nuova linea.

Il nuovo servizio dell’Express Road Network è stato reso pienamente operativo da settembre, dopo una seire di test effettuati nel mese di giugno, e completa il flusso in arrivo dall’Hub di Arnehm integrandolo con un carico in import attivo nel week-end (partenza da Arnhem il venerdì, arrivo a Milano la domenica mattina).

In questo modo è possibile sfruttare il fermo lavorativo del fine settimana ed avere la merce comunque disponibile in Italia nelle 24 ore lavorative, mantenendo la cosiddetta “due date”, cioè lo standard di tempistica ridotta tipico del corriere espresso.

Il servizio è in modalità one-way e viene svolto, come il precedente, insieme all’operatore intermodale Ralpin AG sulla linea ferroviaria Friburgo/Novara. Il treno passa attraverso la Svizzera (la via più breve) per poi arrivare allo scambio intermodale di Novara.

Vengono impiegate in questo caso casse mobili che vengono caricate a Friburgo e prelevate poi a Novara Interporto da un differente trattore che le trasporta a Milano.

L’altro servizio intermodale attivo da inizio anno sulla stessa tratta, invece, prevede che un intero bilico, motrice compresa, venga caricato su un treno per effettuare un tratto significativo del suo percorso su rotaia, riducendo da 36 a 14 le ore di guida su strada, facendo segnare un’importante riduzione dell’impatto ambientale (2 tonnellate di CO2 in meno ogni settimana) e conseguendo anche un vantaggio sia in termini operativi, sia di riduzione dei costi (è necessario l’impiego di un solo driver anziché due)

Grazie a questo progetto, il 20% del traffico internazionale di TNT Express Italy proveniente da Arnhem è diventato intermodale: oltre 2.800 spedizioni settimanali, pari a circa 25.000 Kg di merce movimentata.

Un risultato importante, ma TNT non ha intenzione di fermarsi qui, come sottolinea l’AD di TNT Express Italy Ambrosino, “TNT sta dimostrando che si può vincere la scommessa di combinare il rispetto delle rigorose tempistiche del network internazionale espresso con le esigenze di salvaguardia ambientale proprie del programma di riduzione delle emissioni di CO2 “Planet me”, e intendiamo portare avanti la nostra sfida”.

E in effetti, se Warren Buffet, il guru della finanza Usa, ha recentemente puntato molte fiches sul trasporto merci ferroviario, TNT non è da meno: in programma, infatti, nei primi mesi del 2010 una nuova rotta internazionale da Bruxelles a Milano, sempre operata in combinata ferro/gomma tramite Ralpin AG e, nei mesi successivi, è in progetto anche un collegamento UK-Milano. E, al di fuori dei confini italiani, l’Express Road Network di TNT, il più esteso del settore, ha in progetto a breve collegamenti ferroviari tra il Benelux, la Spagna e l’Est Europa.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

DAF CF/XF E' TRUCK OF THE YEAR 2018

1,366
prezzo medio gasolio

Convegno 28 novembre 2017