web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > > Posata la prima pietra del nuovo edificio Beta-Trans e WFS nella Cargo City di Malpensa

Posata la prima pietra del nuovo edificio Beta-Trans e WFS nella Cargo City di Malpensa

Scritto da

Federica Lugaresi

il 31 Marzo 2016

Nella nuova Cargo City dell’aeroporto di Milano Malpensa, oggi è stata posata la prima pietra di un nuovo edificio che ospiterà i magazzini e gli uffici di Beta Trans e WFS, due tra i più importanti operatori dell’handling di merci aeree presenti sul mercato.

Beta-Trans è uno dei maggiori operatori italiani del mercato, oggi presente a Malpensa con un magazzino di dimensioni molto ridotte, mentre WFS è uno dei maggiori operatori di handling Cargo a livello mondiale, sino a oggi presente a Malpensa per attività di rappresentanza e di assistenza alle Compagnie Aeree.


La superficie complessiva dell’edificio che sorgerà a fine marzo 2017,è di 15.000 metri quadrati, due terzi dei quali saranno occupati da Beta-Trans, mentre la parte restante sarà utilizzata da WFS. Il nuovo magazzino, collocato nella posizione centrale della Cargo City Sud, rappresenta la seconda delle strutture per gli operatori Cargo e Corrieri Espressi che entreranno in funzione a Malpensa entro il prossimo triennio (Fedex inizierà a operare a settembre del 2016 e DHL entro la metà del 2018).


La struttura verrà realizzata da SEA con un investimento di circa 12 milioni, mentre la realizzazione degli impianti meccanizzati e degli allestimenti interni sarà a carico degli operatori. Grazie al magazzino di WFS e al consolidamento di Beta Trans, l’offerta di servizi alle merci dell’aeroporto si arricchisce ulteriormente.


Il settore cargo dell’aeroporto di Milano Malpensa ha chiuso il 2015 con ottimi risultati, a cominciare dalla crescita dell’8%, dopo il già performante +9% dell’anno precedente, con 500.000 tonnellate di merce trasportata, il miglior risultato nella storia del traffico Cargo di Milano Malpensa che con-ferma la sua posizione leader di mercato in Italia con un market share del 56%. I primi mesi del 2016 hanno confermato il positivo trend dell’anno precedente, registrando nel primo bimestre volumi in crescita del +6,5% rispetto allo stesso periodo del 2015 (tasso di incremento mantenuto, secondo le ultime stime, anche con riferimento all’intero primo trimestre).   É stato possibile raggiungere questi ottimi risultati grazie all’arrivo a Malpensa di aerei Wide body, cioè di grandi dimensioni, di frequenze aggiuntive e di nuove connessioni che hanno contribuito a una crescita del +10,5% di merce trasportata rispetto al 2014. Un contributo significativo è stato portato anche dall’incremento del traffico Courier, in aggiunta a quello dei vettori all-cargo, che ha fatto registrare il +16% di movimenti, con oltre 10.000 movimentazioni del 2015 sul 2014.


I corrieri trasportano oggi il 10% della merce che arriva e riparte da Malpensa, con 50.000 tons, mentre il 60% viene movimentata da voli all-cargo, con 305.000 tons, e il 30% da voli di linea che trasportano la merce nelle loro stive, con 145.000 tons. Malpensa ha attualmente più di 110 voli cargo alla settimana e connessioni dirette (inclusi i voli di linea che trasportano la merce nella pancia degli aeromobili) con circa 180 destinazioni in tutto il mondo.


 


Condividi questo articolo

1,452
prezzo medio gasolio

Registrati gratis al convegno