web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > Shipping > Porto Marghera: progetto di riconversione e riqualificazione

Shipping

Porto Marghera: progetto di riconversione e riqualificazione

Scritto da

A. Trapani

il 24 ottobre 2018

L’autorità di Sistema Portuale ieri al MISE alla firma del progetto di riconversione e riqualificazione industriale dell’area di crisi industriale complessa di Porto Marghera.

Il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale, Pino Musolino, ha preso parte alla sottoscrizione dell’Accordo di programma dell’area di crisi industriale complessa di Venezia, tenutasi a Roma al Ministero dello Sviluppo Economico.


Con la firma di oggi (ieri, ndr) si compie un ulteriore passo avanti nel processo di riqualificazione del tessuto produttivo veneziano e di rilancio dell’occupazione ” – dichiara il Presidente Musolino. “In questi mesi l’Autorità di Sistema Portuale si è impegnata, assieme al Comune di Venezia, per censire le zone produttive pubbliche disponibili nell’area territoriale di competenza, mentre è ancora in corso una procedura ricognitiva per individuare aree e immobili privati che potrebbero rivelarsi ricettivi e attraenti rispetto a eventuali investimenti. Il passo successivo, che ancora una volta ci vedrà impegnati al fianco di Regione, Comune e Confindustria, sarà quello di semplificare le procedure, accelerando il più possibile il trasferimento delle informazioni chiave agli investitori e l’iter amministrativo che porterà all’insediamento di nuove attività”.


Porto Marghera è già oggi un’area industriale vitale e produttiva – aggiunge Musolino – e la gran parte degli oltre 2.000 ettari che corrispondono alla prima e alla seconda zona industriale risulta stabilmente occupata da circa 1.000 aziende che danno lavoro a oltre 13.500 addetti. Esistono, però, alcuni spazi dismessi che, se riconvertiti e riqualificati a livello ambientale, potrebbero risultare particolarmente attraenti per investitori italiani ed esteri, che si troverebbero a beneficiare di un’area già infrastrutturata, dotata di collegamenti viari e ferroviari sviluppati e collocata a ridosso delle banchine del porto veneziano, vero gateway d’accesso ai mercati del Mediterraneo e del Medio ed Estremo Oriente”.


 


Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto