Volvo FH LNG

Le 1000 mission del nuovo Volkswagen Crafter

Sostenibili e Connessi - Convegno TForma

web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > Aziende e strategie > PATTO NELL’ADRIATICO

Aziende e strategie

PATTO NELL’ADRIATICO

Scritto da

Luca Barassi

il 10 febbraio 2009

Le Autorità portuali di Venezia, Trieste, Ravenna e Capodistria hanno firmato una lettera d’intenti per avviare una collaborazione operativa e commerciale.

I quattro principali porti dell’Adriatico settentrionale avviano un processo di collaborazione operativa e commerciale. Il primo passo è già avvenuto con la firma di una lettera d’intenti da parte dei presidenti delle Autorità portuali. Il fine della cooperazione è presentarsi nel mercato globale come un solo gateway per il trasferimento delle merci dalle rotte mondiali verso l’interno dell’Europa, con una particolare attenzione verso l’area centrale ed orientale.

Il documento firmato dai quattro porti ha come fondamento lo sviluppo dei traffici, ma accenna anche alla tutela dell’ambiente ed al potenziamento della sicurezza (intesa sia safety, sia come security). Per attuare la collaborazione, le Autorità portuali intendono armonizzare le politiche e le attività comuni, potenziare i collegamenti ferroviari con gli scali e creare un unico sistema informatico per la condivisione delle informazioni. Più in generale, il documento sottolinea anche l’importanza di sviluppare il corridoio adriatico-baltico nell’ambito delle reti transeuropee di trasporto.

Da Trasporto Europa

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Scopri il nuovo TGE. Non è un VAN, è un MAN.

1,420
prezzo medio gasolio

Workshop Temperatura Controllata