BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > > Nessuna immatricolazione per i carrelli elevatori

Nessuna immatricolazione per i carrelli elevatori

Scritto da

Francesca Lugaresi

il 28 gennaio 2014

Le associazioni del mondo della logistica hanno colto un importante successo sul piano legislativo ottenendo l’esclusione dall’obbligo di immatricolazione per i carrelli elevatori che circolano su strada per brevi e saltuari spostamenti a vuoto o a carico. È quando ha stabilito l’art. 13, comma 12, del decreto legge n. 145/2013 (c.d. “Destinazione Italia”) riguardante i carrelli elevatori di cui all’art. 58, comma 2, lettera c), del Codice della Strada.

Il provvedimento viene a sanare una situazione di estremo disagio per l’attività produttiva e per la competitività delle aziende italiane. La Circolare della Direzione Generale per la Motorizzazione del 10 giugno u.s. (protocollo n.1491006) disponeva infatti che anche i carrelli elevatori che dovessero essere utilizzati per brevissimi lassi di tempo su strade e piazzali dovessero essere l’immatricolati.

Il risultato positivo è stato conseguito anche grazie all’azione congiunta delle due principali associazioni del settore logistico – AILOG, rappresentata dal presidente, Paolo Bisogni, e Assologistica, rappresentata dal presidente, Carlo Mearelli – che si sono rivolte alla Direzione Generale per la Motorizzazione del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, per sottolineare le difficoltà che tale disposizione avrebbe determinato per le aziende.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

DAF CF/XF E' TRUCK OF THE YEAR 2018

1,366
prezzo medio gasolio

Convegno 28 novembre 2017