web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > > LOGISTICO DELL’ANNO 2018, assegnati i premi

Aziende e strategie

LOGISTICO DELL’ANNO 2018, assegnati i premi

Scritto da

Federica Lugaresi

il 26 Ottobre 2018

La 14° edizione de “IL LOGISTICO DELL’ANNO 2018” si è appena conclusa con l’assegnazione dei numerosi premi.

Si è concluso anche quest’anno l’evento “IL LOGISTICO DELL’ANNO”  che premia aziende, personaggi che si sono distinti in ambito nazionale della logistica. Qui di seguito l’elenco dei premiati:


ADRIATIC SERVICES ENTERPRISE 


 ALP-ASE LOGISTICA PORTUALE (Innovazione in  SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE)


Morandi, tramite la controllata Adriatic Services Enterprise (ASE), impresa portuale e di autotrasporto del gruppo, ha promosso questo progetto con l’obiettivo di ridurre la presenza dei camion su strada, favorendo lo sviluppo delle attività logistiche nel cuore del porto di Ancona. ALP (l’acronimo sta per ASE Logistica Portuale) ha avuto avvio lo scorso gennaio con l’apertura di un nuovo polo logistico di 13.000 mq a 100 metri dall’ingresso dell’area commerciale e terminal container di Ancona.


AMBROGIO TRASPORTI E DIMEAS POLITECNICO DI TORINO 


ON BOARD UNIT PER IL MONITORAGGIO DEI CARRI MERCI (Innovazione in RICERCA E SVILUPPO) 


L’operatore intermodale Ambrogio Trasporti sta approntando – insieme al Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Aerospaziale del Politecnico di Torino (gruppo di ricerca di Ingegneria Ferroviaria) – una serie di sensori applicati ai carri ferroviari merci, in particolare all’impianto freno (a funzionamento pneumatico) e al rodiggio, organo compreso fra le rotaie e il primo gruppo di sospensione composto dalle sale (assile e ruote) e le boccole (cuscinetti e altri componenti meccanici). Tali sensori, abbinati ad accelerometri e sensori di posizione (GPS), consentono di effettuare la diagnostica del veicolo in esercizio, rilevando incipienti anomalie, riducendo i fermi ed i costi di manutenzione, e conseguentemente allungando la vita tecnica del carro. Il prototipo realizzato è stato installato su un carro merci per trasporto intermodale di proprietà di Ambrogio Trasporti nell’ambito del progetto Cluster ITS Italy 2020.


 ATS-ASSOCIAZIONE TEMPORANEA DI SCOPO POR-FESR Lazio 2014-2020 Avviso “Mobilità Sostenibile e Intelligente” (Laziale Distribuzione, Mancinelli Due, Traser, Act Operations Research e Università di Cassino e del Lazio Meridionale)


ZED&L-ZERO EMISSIONS DISTRIBUTION & LOGISTICS (Innovazioni in RICERCA E SVILUPPO E SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE)


ZED&L (Zero Emissions Distribution and Logistics) ha implementato un nuovo modello logistico-distributivo per il trasporto di merci in ambito urbano con gli obiettivi di annullare le emissioni di inquinanti in atmosfera (CO2, NOX, PMX), ridurre drasticamente le emissioni di rumore e contenere i costi della distribuzione fisica e della logistica delle merci. ZED&L distribuisce 80-200 spedizioni al giorno nelle zone ZTL di Roma da un magazzino che funge da hub di prossimità, situato a 10 chilometri dal centro storico di Roma (Zona Tiburtina – GRA), mediante l’uso di 5 veicoli elettrici, con capacità di carico utile per automezzo di 2,5 t, una autonomia a pieno carico di massimo 140 chilometri e in grado di superare pendenze fino al 21%. Ogni veicolo elettrico può consegnare nella ZTL anche 2 volte al giorno.


BOMI GROUP


BO-GREEN  (BOMI GREEN PROJECT) (Innovazione in  SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE e CSR)


Il progetto nasce dalla collaborazione dell’operatore con un importante cliente, leader nel settore della dialisi, con lo scopo di mettere in atto un piano di sostenibilità basato su tre pilastri: 1) committment dell’organizzazione (diffondendo una cultura della sostenibilità a tutti i livelli e in tutti i reparti per generare responsabilità aziendale, tra cui la scelta di affrontare il protocollo per ottenere il marchio “Sustainable Logistics” e la realizzazione di un corso obbligatorio di guida sostenibile per gli autisti); 2) riduzione delle emissioni (identificando strategie e misure per ridurre l’emissione di CO2 nel territorio, tra cui anche l’impiego di furgoni a LNG per le consegne nei centri urbani di Milano e Roma e l’utilizzo di un parco auto aziendale a tecnologia ibrida); 3) valorizzazione del servizio offerto (attuando iniziative per proporre un servizio sempre più di valore ai pazienti in terapia domiciliare, fra cui l’impiego dell’“Home Care Mobile App” per garantire la piena corrispondenza tra prodotto consegnato e piano terapeutico del singolo paziente e il ricorso al “return management” in caso di modifica della terapia in corso e ottimizzazione delle scorte per minimizzare gli sprechi).


C-TRADE


APPROCCIO INNOVATIVO ALLA FORMAZIONE  E ALLA MATERIA DOGANALE


C-Trade nasce nel 2015 dall’intuizione, volontà e determinazione di una giovane imprenditrice, Lucia Iannuzzi, 33 anni e di un meno giovane consulente, Paolo Massari, 50 anni, entrambi appassionati, affascinati, malati del mondo e della materia doganale. Insieme hanno l’idea di sublimare la loro utopia in un vero business, combinare la consulenza, la formazione, il contenzioso e la strategia doganale in un unico e nuovo servizio, plasmare la teoria in pratica, declinare i pareri e i casi di studio in strategia aziendale. Quello che fa di C-Trade un unicum nel suo genere è l’approccio proattivo, integrato, giovane, dinamico e informatizzato alla materia doganale. Non più una asettica consulenza classica, ma un’analisi e uno studio tailor made, un approccio focalizzato al raggiungimento degli obiettivi del cliente attraverso l’uso di sistemi innovativi di erogazione del servizio e di messa a disposizione dei risultati; operatività just in time, consulenza in real time.


CAMEO E TESISQUARE


DIGITALIZZAZIONE DEI PROCESSI LOGISTICI –  INNOVAZIONE CONSAPEVOLE (Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO)


La nota azienda italiana (ha sede a Desenzano del Garda – Brescia) del settore alimentare ha intrapreso da anni un percorso consapevole di innovazione, adottando innovazioni specifiche per ciascuna fase dei suoi processi logistici. Cameo ritiene di aver trovato una sua chiave interpretativa per svolgere bene tale percorso, secondo queste modalità: 1) mappare e monitorare costantemente i processi e le loro performance; 2) conoscere le opportunità di innovazione e il loro grado di maturità; 3) saper valutare benefici e costi di ogni potenziale innovazione; 4) selezionare e implementare, con forte commitment manageriale, le soluzioni innovative più profittevoli; 5) riconoscere e correggere eventuali errori; 6) condividere in logica collaborativa, con fornitori e clienti, i benefici dell’innovazione in termini di maggiore efficienza dei processi e maggiore qualità di prodotti e servizi. Il risultato di questo approccio è l’adozione di una gamma di soluzioni innovative, con particolare riferimento al mondo digitale, in ciascuna delle fasi dei processi logistici order-to-cash e demand-to-pay. La società riconosce un ruolo centrale a supporto del suo percorso di innovazione ad alcuni fornitori strategici: nel mondo della digitalizzazione, per esempio, Cameo collabora da anni in modo proficuo con Tesisquare.


CAMPARI GROUP


IMPEGNO INNOVATIVO A FAVORE DELL’INTERMODALITÀ (Innovazione in SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE)


Il percorso di sostenibilità di Campari Group è stato avviato ufficialmente nel 2011, con l’obiettivo di integrare la sostenibilità nella strategia del gruppo e lungo tutta la sua catena del valore, progetto di cui la supply chain aziendale è parte integrante. La società ha inoltre deciso fin dal 2015 di intraprendere iniziative legate alla sostenibilità anche nella logistica, con l’obiettivo di ridurre le emissioni clima-alteranti.


CAVIRO, CHEP ITALIA E LAURETANA


TRANSPORT ORCHESTRATION: Big Data ed expertise per una supply chain efficiente e green (Innovazione in SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE)


Da una situazione di partenza composta da due produttori (Caviro e Lauretana) con un proprio network di flussi logistici e di trasportatori e con gestione individuale della supply chain e delle sue esigenze economiche e di servizio, si è giunti a una situazione finale nella quale i due produttori condividono una parte del network e hanno trasportatori comuni. Si è così configurata una gestione «orchestrata» della supply chain che ottimizza il lavoro degli operatori logistici e i flussi di merce, riducendo le  tratte a vuoto e di conseguenza i costi inutili.


CEPIM – INTERPORTO DI PARMA


CONTAINER PER TRASPORTO INTERMODALE DI CEREALI SFUSI  CON SCARICO BILATERALE A GRAVITÀ (Innovazione in RICERCA E SVILUPPO)


Il progetto è stato sviluppato con il sostegno del Bando per progetti collaborativi di Ricerca e Sviluppo delle imprese della Regione Emilia-Romagna a valere sul fondo strutturale europeo POR-FESR2014-2020. L’obiettivo di questo container innovativo è quello di poter utilizzare il trasporto intermodale ferroviario in siti e situazioni in cui attualmente la ferrovia non può farlo per limiti dei carri a tramoggia e dei container esistenti. Il nuovo prototipo di container (ne sono stati effettivamente realizzati di due tipi) consente di scaricare cereali, granaglie e mangimi direttamente dal treno, eliminando l’uso di attrezzature aggiuntive o il trasporto dell’ultimo miglio su camion.


CEVA LOGISTICS ITALIA


PAPERLESS E DEMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI DI TRASPORTO (Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO)


Il progetto Paperless di CEVA è stato sviluppato a partire dall’analisi del processo di trasporto per arrivare alla dematerializzazione della bolla. Prevede l’utilizzo di una piattaforma documentale, che – attraverso l’uso di un portale o di una app per smartphone – permette la gestione dell’emissione digitale, la conservazione, l’aggiornamento e la consultazione delle bolle di trasporto dematerializzate.


COLUMBUS LOGISTICS


IMPEGNO INNOVATIVO IN AMBITO TECNOLOGICO


L’operatore ha investito negli ultimi anni nello sviluppo di risorse umane e software per fornire servizi molto avanzati di analisi dei Big Data per il settore logistico. Ha dato vita a un centro studi capace di analizzare l’impatto che possono avere nella supply chain fenomeni di grande portata come eventi naturali, eventi legati a particolari periodi dell’anno o a condizioni climatiche eccezionali. Columbus Logistics dispone di un innovativo portale di Business Intelligence, attraverso il quale è possibile elaborare in tempo reale database di grandissime dimensioni.


CONAD


PALLET LEGGERI E RICICLABILI PER IL CIRCUITO DEPERIBILI A MARCHIO CONAD (Innovazione in SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE)


La nota società della Gdo – insieme a CPR System (suo partner storico nella gestione in pooling di pallet e imballaggi riciclabili) – ha messo a punto un nuovo pallet leggero in plastica, inforcabile, robusto, completamente riciclabile e che consente di ridurre il peso sulla colonna di carico. Grazie all’utilizzo di tale pallet (esempio di una economia circolare), si sono ridotti gli inevasi per danneggiamenti, gli sprechi alimentari, oltre ai resi che portano inefficienze nei flussi, con positivo ritorno sull’impatto climatico. Il tutto ha inoltre permesso la riduzione degli impatti amministrativi. Aumentata è pure l’efficienza nei magazzini, grazie alla possibilità di manipolare anche a mano il pallet, nella composizione e scomposizione della colonna.


CONSORZIO ZAI – INTERPORTO QUADRANTE EUROPA


PROGETTO WAGONS SHARING – CASE STUDY INTERTERMINAL (Innovazione in AMBITO INTERMODALITA’)


Consorzio ZAI, nel contesto del progetto europeo AlpInnoCT (il quale mira ad aumentare efficienza e produttività del trasporto combinato per proteggere l’ecosistema dell’arco alpino da emissioni inquinanti e dal cambiamento climatico) ha individuato come best practice il modello organizzativo di InterTerminal. Quest’ultimo comprende adeguate politiche di gestione, coerenti con la dotazione infrastrutturale, che non si limita solo a un’analisi dell’esercizio ferroviario di manovra.


DB CARGO E HANGARTNER TERMINAL 


NUOVO SERVIZIO INTERMODALE TRA MAR ADRIATICO E MAR TIRRENO (Innovazione in ambito TRASPORTISTICO MULTIMODALE)


DB Cargo Italia (divisione italiana della società di trasporto ferroviario merci della tedesca Deutsche Bahn) e Hangartner Terminal – HGT (società del gruppo DB controllata da Schenker Italiana) hanno collegato mar Adriatico e mar Tirreno con un nuovo servizio intermodale, in partnership con Alpe Adria. Un collegamento bisettimanale tra il porto di Trieste e il terminal di Sommacampagna (Verona), sempre gestito da HGT, e quindi l’area che comprende Veneto occidentale, Trentino Alto Adige e Lombardia orientale.


DHL SUPPLY CHAIN ITALY


IMAGE SERIALIZATION SERVICE (Innovazione in RICERCA E SVILUPPO e TECNOLOGIA)


Il fenomeno della contraffazione farmaceutica presenta oggi un trend in forte crescita: l’OMS stima infatti che circa il 10% delle vendite di prodotti farmaceutici nei mercati emergenti e l’1% nelle economie sviluppate riguardino elementi contraffatti. DHL Supply Chain ha introdotto una soluzione che, attraverso la tecnologia di visione, consente la decodifica in tempo reale dei barcode monodimensionali e bidimensionali  presenti sulle confezioni farmaceutiche, rilevando in particolare AIC (autorizzazione immissione in commercio) e numero seriale dei bollini ottici.


DIGITAIL E COOP ALLEANZA 3.0


EASYCOOP (Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO)


Digitail è la start-up digitale – e società partecipata di Coop Alleanza 3.0 – a cui la Cooperativa ha affidato l’ideazione e lo sviluppo di EasyCoop, il progetto di e-commerce per l’acquisto e la consegna a domicilio di prodotti grocery, surgelati e freschissimi. Il progetto prevede investimenti fino a 50 milioni di euro e la realizzazione di 3 piattaforme logistiche (cosiddetti “dark store”) dedicate al solo canale online e già attive nelle 3 macro aree di Roma, Emilia (Bologna, Modena, Ferrara e Reggio Emilia) e Veneto (Venezia, Padova, Vicenza e Treviso) a servizio di un bacino di popolazione di oltre 7 milioni di persone.


FEDERCHIMICA-SC SVILUPPO CHIMICA


CHEMMULTIMODAL – PROMOTION OF MULTIMODAL TRANSPORT IN CHEMICAL LOGISTICS (Innovazione in AMBITO TRASPORTISTICO MULTIMODALE)


Federchimica, attraverso la controllata SC Sviluppo chimica, ha partecipato al progetto europeo ChemMultimodal – Promotion of Multimodal Transport in Chemical Logistics, contribuendo fattivamente alla promozione della multimodalità nel trasporto di prodotti chimici, in linea con gli obiettivi dell’Unione Europea che ha proclamato il 2018 anno della multimodalità. ChemMultimodal punta a favorire la cooperazione tra aziende chimiche, fornitori di servizi logistici specializzati (LSP), operatori terminalistici e autorità pubbliche, al fine di aumentare soluzioni di trasporto ecocompatibili.


FM LOGISTIC


CROSS CHANNEL PROJECTS (Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO)


Una soluzione omnicanale per la gestione delle vendite online che parte dall’analisi di mercato e termina con la consegna del prodotto al consumatore finale. FM Logistic, gruppo attivo nel settore dello stoccaggio, del trasporto e del packaging, propone anche in Italia “Cross channel projects”, pacchetto pensato per l’e-Commerce e già scelto da tre aziende nel nostro Paese. Il “Cross channel projects” prevede lo sviluppo di una soluzione web based che punta sull’integrazione di tutte le competenze necessarie.


FOUR SUSTAINABLE LOGISTICS


APPROCCIO INNOVATIVO ALLA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE E SOCIALE


FOUR, nome che richiama i quattro elementi naturali (Fuoco, Aria, Acqua, Terra), nasce dall’alleanza strategica tra quattro imprenditori logistici (Lacchi, Niinivirta Transport, Autotrasporti Rutilli Adolfo e FC Consulting). Un’alleanza che ha consentito di combinare asset tangibili e intangibili quali camion 100% green alimentati con energia prodotta da fonti 100% rinnovabili, esperienza sul mercato da oltre mezzo secolo, infrastrutture all’avanguardia, innovazione operativa, strategica e manageriale, nonché una presenza su tutto il territorio nazionale ed europeo.


GEFCO ITALIA


INNOVATION FACTORY (Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO)


Il progetto punta a promuovere lo spirito di innovazione dall’interno dell’azienda, consentendo a ogni dipendente di elaborare e perseguire idee che abbiano il potenziale per essere trasformate in soluzioni a supporto della crescita del business e che riguardino tecnologie nuove o già esistenti. L’obiettivo di GEFCO è quindi rafforzare lo spirito creativo dei propri dipendenti, realizzando un incubatore interno per le idee più promettenti. L’Innovation Factory è aperta tutto l’anno e consente ai candidati, suddivisi in team, di proporre idee e progetti in ogni momento.


GEMA MAGAZZINI GENERALI BANCA POPOLARE DI VERONA BANCO S.GEMINIANO E S.PROSPERO 


PRIMO E UNICO MAGAZZINO PER LA STAGIONATURA IN MONTAGNA DEL PARMIGIANO REGGIANO (Innovazione nell’IMMOBILIARE LOGISTICO)


Nel comune di Montese (Modena), su un’area di 25 mila mq a 846 metri di altitudine e al confine tra le province di Modena e Bologna, ha aperto i battenti – unico nella filiera di riferimento – un magazzino generale dedicato a stagionatura e custodia delle forme di Parmigiano Reggiano convenzionali, biologiche e marchiate “prodotto di montagna”.


GEODIS


AERO ROLL-CAGES CONVEYOR SYSTEM (Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO)


I roll cages rappresentano un’evoluzione del sistema trolley, dove l’unità di carico viene agganciata alla doga del carrello tramite un sistema di inclinazione. Con lo stesso meccanismo si possono gestire capi appesi e stesi anche in contemporanea, poiché il sistema di trasporto è lo stesso. Quest’ultimo è sviluppato su un’architettura aerodinamica in alluminio a forma di “Y” rovesciata. Tale sistema consente totale libertà di movimento nei flussi di stock, utilizzando gli scambi a due o a tre vie.. Sia i movimenti automatizzati che quelli tra i livelli avvengono attraverso un sistema di trasporto meccanizzato dotato di finger di trascinamento.


HUPAC


ADOZIONE E INSTALLAZIONE DI PORTALI OCR (Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO)


Con l’intento di implementare un oggettivo miglioramento dei processi di entrata e uscita delle unità di carico in arrivo e partenza nel proprio terminal, la Hupac SpA di Busto Arsizio (Varese) ha deciso di impiegare una tecnologia d’avanguardia mediante l’installazione di portali ferroviari OCR. Tale tipo di portale consente infatti di acquisire ed elaborare automaticamente i dati di container, cisterne, casse mobili, semirimorchi, carri ferroviari che arrivano o partono dal terminal via rotaia, ottenendo allo stesso tempo immagini ad alta risoluzione per la registrazione delle condizioni delle unità di carico.


INTERPORTO PADOVA


GREEN LOGISTICS EXPO (Innovazione in AMBITO FIERISTICO)


Green Logistics Expo è un evento internazionale di business, marketing, cultura, approfondimento, esposizione e confronto sui temi più avanzati della catena logistica e sulle sue interazioni con la sostenibilità ambientale.Si tratta di una fiera innovativa (la prima edizione si è tenuta in Fiera a Padova, a marzo 2018) con i leader dell’intermodalità, della logistica industriale, dell’e-commerce e dei servizi per una città smart. Tre giornate per contatti face to face con le aziende espositrici; incontri, studi e analisi strategiche; campus espositivi per seminari, workshop, presentazioni e meeting.


KUEHNE + NAGEL


PER L’APPROCCIO INNOVATIVO NEL PROCESSO   DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DI IMPRESA


Grazie alla propria expertise nell’ambito aerospace e defence e all’approccio multi-countries, Kuehne + Nagel si è aggiudicata la realizzazione di un’integrata struttura logistica di stoccaggio e di distribuzione internazionale, a fronte di un articolato e sfidante requisito espresso da un noto cliente del settore (Leonardo) con un portfolio clienti distribuito in 150 Paesi.


LOGISTICA UNO EUROPE E GRUPPO SANPELLEGRINO


INTERMODALITA’ MARITTIMA PER LA SICILIA (Innovativo approccio al TRASPORTO MULTIMODALE e alla SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE)


Il progetto, sviluppato in collaborazione con il cliente Sanpellegrino, ha coniugato l’obiettivo comune di Logistica Uno e Sanpellegrino in ambito eco-sostenibilità nel rispetto dell’ambiente con una gestione oculata dei servizi di trasporto che hanno migliorato notevolmente i precedenti lead time, la pianificazione distributiva dei flussi in uscita dalle fabbriche e il servizio al cliente finale. E’ stato così elaborato l’impiego dell’intermodalità terra-mare-terra in alternativa al servizio solo terra tramite veicoli su gomma e tra le peculiarità del progetto si evidenziano in particolare una pianificazione oculata degli spazi per l’imbarco prioritario anche nel periodo estivo, la determinazione e scelta del porto migliore sia in termini di bilanciamenti dei flussi che di partenze e l’utilizzo di una adeguata flotta di mezzi per i trasferimenti dagli stabilimenti di produzione ai porti privilegiando l’utilizzo di trattori Stralis a LNG con un basso impatto ambientale e l’eliminazione del 99% di PM10.


LONATO, BURGO GROUP E MERCITALIA RAIL


INEDITO SISTEMA DI MONITORAGGIO LOGISTICO-FERROVIARIO (Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO)


L’operatore logistico bresciano e Burgo Group, tra i principali produttori europei di carte grafiche e speciali – in cooperazione con Mercitalia Rail – hanno istituito un collegamento ferroviario a carro chiuso con partenze bisettimanali dal centro logistico francese di Blainville (regione Lorena) a Lonato del Garda (Brescia, sede del 3PL), sperimentando un nuovo sistema di monitoraggio logistico-ferroviario. Quando avviene la creazione dell’ordine, viene assegnato un riferimento che consente un controllo completo della catena logistica con tracing in ogni momento, dal ritiro alla consegna.


MERCITALIA LOGISTICS 


MERCITALIA FAST (Innovazione in RICERCA E SVILUPPO)


Il nuovo servizio Mercitalia Fast del Polo Mercitalia (Gruppo FS italiane) offre al mercato della logistica l’opportunità di trasportare merci ad alta velocità, in piena sicurezza e ad elevato standard di affidabilità. Sarà il primo servizio al mondo a utilizzare la rete Alta Velocità/Alta Capacità italiana per il trasporto delle merci. Il nuovo servizio collegherà ogni giorno, dal lunedì al venerdì, la Campania (terminal Mercitalia Maddaloni-Marcianise di Caserta) con l’Emilia Romagna (terminal di Bologna Interporto) in 3 ore e 30 minuti. La merce viaggerà a bordo di un ETR 500 (12 vagoni per una capacità di trasporto equivalente a 18 tir o due aeroplani Boeing 747 Cargo).


60 ENGINEERING


PALLET PIRO (Innovazione in RICERCA E SVILUPPO)


60 Engineering detiene in esclusiva da Roberto Pisano (inventore di Piro, nonché presidente della società), i diritti di produzione e distribuzione internazionale di PIRO, pallet realizzabile in acciaio inox, materia prima di elevata robustezza, riciclabilità e igienica (specie per settori delicati quale il farmaceutico o il food). La soluzione prevede 4 profili che, assemblati con pochi semplici gesti e senza particolari attrezzature, compongono un bancale metallico robusto. I quattro moduli di Piro si combinano tra loro in diverse configurazioni, dando vita a più soluzioni: pallet a due o a quattro vie, reversibili, a piano giunto, gabbia pallettizzata, o semplice supporto.


THE INTERNATIONAL PROPELLER CLUBS


PER L’IMPEGNO A FAVORE DI UNA LOGISTICA MODERNA ED EFFICIENTE


L’associazione ha attivato una serie di iniziative per efficientare e modernizzare il nostro settore. Ha ad esempio favorito il confronto fra logistica e industria attraverso l’organizzazione a Milano di due edizioni del Forum Shipping, Forwarding & Logistics Meet Industry, eventi per lo scambio di best practices fra le eccellenze italiane dello shipping, della logistica, delle spedizioni e i settori industriali strategici del nostro Paese. The International Propeller Clubs, direttamente e attraverso i propri Clubs locali, organizza continuativamente eventi e momenti di parola dedicati al ruolo dell’economia marittima, trasporti, logistica e spedizioni su tutto il territorio nazionale. Numerose anche le missioni all’estero fra cui quelle in Marocco, Spagna, Grecia, Malta, all’Asian Logistics & Maritime Conference, alla Hong Kong Maritime Week e in Cina.


XPO LOGISTICS E OVS


TRACCIABILITA’ CASSE MOIBLI CON TECNOLOGIA NFC (Innovazione in AMBITO TECNOLOGICO)


Near-Field Communication (NFC) è una tecnologia che fornisce connettività senza fili (RF) bidirezionale a corto raggio (fino a un massimo di 10 cm). Attraverso il posizionamento di un tag NFC su casse di proprietà e con l’utilizzo di un semplice smartphone, XPO traccia con rapidità e precisione lo stato delle casse di proprietà (cassa piena/vuota, cassa in entrata/in uscita) in uso per la distribuzione del cliente OVS, uno dei maggiori player dell’abbigliamento retail (7,4% di quota di mercato; 238 milioni di pezzi gestiti, 1300 punti vendita in Italia e all’estero, 2 brand OVS e UPIM). Il tutto con una riduzione dei costi del 95%. Obiettivi raggiunti col progetto: tracciabilità più certa e affidabile, riduzione dell’errore umano nella registrazione, possibilità di consultazione dello storico dei dati, un unico database di registrazione e consultazione delle casse e adozione di un sistema smart estensibile su altre piattaforme.



Condividi questo articolo

1,537
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto