Venerdì, 15 Dicembre 2017

BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > Ferrovia > Italia-Cina, partito il primo treno merci

Ferrovia

Italia-Cina, partito il primo treno merci

Scritto da

Federica Lugaresi

il 29 novembre 2017

Si riapre la “Via della seta” con un treno merci che svilupperà le relazioni commerciali tra i due Paesi

E’ partito lo scorso novembre, dai binari del terminal intermodale del Polo Logistico di Mortara il primo treno merci diretto Italia-Cina che aprirà la linea ferroviaria Mortara/Milano – Chengdu destinata a consolidarsi nel corso del 2018 ed a concorrere ad alimentare la “Via della seta”.

Alla presentazione e alla successiva cerimonia di inaugurazione sono state presenti tutte le più importanti aziende italiane ed europee del trasporto intermodale e della logistica.

Il treno è lungo 479 metri e composto da diciassette vagoni doppi in grado di caricare trentaquattro container da 40 piedi. Le merci contenute in questo primo treno sono macchinari, mobili, prodotti in metallo, piastrelle e automobili. Il treno merci attraverserà l’Europa passando attraverso la Polonia fino a Malaszewicze poi a Dostyk in Russia dove punterà in direzione della Cina.

Questa partenza è  solo l’avvio di una linea ferroviaria Italia Cina che porterà a sviluppare le relazioni commerciali tra i nostri Paesi lungo la “Via della Seta” – dichiara il Presidente di Polo Logistico di Mortara, Andrea Astolfiil Beijing Changjiu Logistics Group, con sede a Pechino, rappresenta una delle realtà più importanti nel comparto logistico cinese e il fatto che abbia stretto una partnership con la Polo Logistico di Mortara è certamente un dato importante e positivo per le prospettive per il futuro, siamo però del tutto consapevoli che sarà indispensabile in futuro ampliare lo spettro delle collaborazioni e, per così dire, “fare sistema” affinchè l’interscambio con la Cina sia sempre più efficiente. La nostra è una presenza determinante ma l’interesse del Governo e della Regione Lombardia, da una parte, e del mondo imprenditoriale dall’altra, dimostrano come da oggi si debba lavorare con ancor maggiore impegno per dar vita ad una vera linea ferroviaria con la Cina con periodicità garantite e prezzi competitivi”.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

DAF CF/XF E' TRUCK OF THE YEAR 2018

1,366
prezzo medio gasolio

Convegno 28 novembre 2017