BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > Aziende e strategie > Gruppo Codognotto: Un caffè? Si, grazie

Aziende e strategie

Gruppo Codognotto: Un caffè? Si, grazie

Scritto da

Federica Lugaresi

il 3 dicembre 2015

Il Gruppo Codognotto – uno dei principali operatori nel settore della logistica e del trasporto con 22 società nel mondo, 30 magazzini e 950 collaboratori – crea una nuova divisione per il trasporto e la logistica del caffè, che si occuperà di importare materia prima (green coffee) principalmente da Brasile, Vietnam, Indonesia, Uganda e India e che sarà destinata in gran parte alle aziende italiane di torrefazione.
Green Coffee Dept” opererà dai tre porti più importanti per questa attività nel nostro Paese  – Trieste, Genova e Gioia Tauro – e si svolgerà in intermodalità con l’importazione via nave integrata da un successivo trasporto via gomma. A tale scopo il gruppo ha destinato strutture già esistenti presenti nei porti di Genova e Gioia Tauro, ma soprattutto ha preso in concessione uno spazio importante del Magazzino 57 del porto di Trieste.
L’Italia è il 4° paese esportatore a livello mondiale (3,2 milioni di sacchi, 186 milioni di kg caffè all’anno) ed è il 3° a livello europeo. È un settore rilevante con circa 700 torrefazioni che occupano 7.000 addetti, per un giro d’affari annuo di circa 3,4 miliardi di euro, di cui circa 1 miliardo destinato all’export.
Il Gruppo Codognotto sta investendo molto nei servizi di intermodalità, perché offrono soluzioni di trasporto efficienti ed affidabili con una sempre maggiore attenzione al rispetto dell’ambiente. Recentemente il Gruppo ha lanciato un servizio di trasporto treno / gomma con l’attivazione di una linea ferroviaria merci tra l’Italia e la Polonia, con una riduzione settimanale del trasporto su gomma di 150 camion.    

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

DAF CF/XF E' TRUCK OF THE YEAR 2018

1,366
prezzo medio gasolio

Convegno 28 novembre 2017