web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > > Da LINDE un nuovo doppio stoccatore

Da LINDE un nuovo doppio stoccatore

Scritto da

Francesca Lugaresi

il 24 Marzo 2014

Linde Material Handling ha presentato sul mercato un nuovo doppio stoccatore che, grazie ad un design robusto, offre un elevato livello di sicurezza, comfort e semplicità d’utilizzo. Questo nuovo doppio stoccatore è stato realizzato per soddisfare le varie esigenze della movimentazione nell’industria alimentare.


Grazie al loro utilizzo flessibile, i doppi stoccatori sono diventati una soluzione molto ricercata per completare la gamma di qualsiasi magazzino. Alla fiera LogiMAT in Germania, Linde Material Handling (MH) ha presentato due nuovi modelli proprio per questo segmento di mercato, sviluppati appositamente per la logistica “light”, come l’utilizzo nei supermercati. I doppi stoccatori compatti Linde D06 e D08 hanno una portata rispettivamente di 600 e 800 kg con il sollevamento principale e 1.600 kg/1.800 kg con il sollevamento iniziale.


Gli operatori dell’industria alimentare hanno spesso esigenze molto diverse: spostare le merci pallettizzate all’interno del magazzino, in officina, oltre che su rampe e all’interno dei camion . Questo richiede velocità, ed allo stesso tempo, sicurezza, soprattutto durante i picchi di lavoro. Ecco perché i nuovi doppi stoccatori Linde dispongono di numerose funzioni che proteggono l’operatore da potenziali rischi. Tutto questo si ottiene grazie ad un innovativo design generale ed al timone più lungo, posizionato più avanti che garantisce un maggiore margine di sicurezza tra l’operatore ed il carrello. La funzione “SafetySpeed” regola la velocità in maniera proporzionale rispetto l’inclinazione del timone: minore è l’angolo, minore sarà la velocità del carrello . Inoltre, il dispositivo “SafetyLift” impedisce il sollevamento o la discesa accidentale del carico con il timone in posizione verticale; questa funzione può essere attivata esclusivamente quando si preme il tasto di marcia lenta. I piedi dell’operatore sono protetti dal telaio in acciaio ed i rulli di supporto restano all’interno della sagoma del carrello.


Quattro diversi sistemi frenanti servono per evitare collisioni accidentali. Ad esempio, il carrello frena automaticamente quando l’operatore rilascia l’acceleratore o cambia la direzione di marcia. Inoltre, quando si opera su rampe, il carrello non arretra. Per evitare arresti bruschi, la frenatura è ritardata fino a poco prima che il veicolo si fermi. Il freno elettromagnetico viene attivato quando l’operatore porta il timone verso il fine corsa, sia superiore che inferiore, ed il ritorno ammortizzato evita una frenatura brusca. Inoltre, il pulsante di arresto di emergenza è accessibile da entrambi i lati e porta il carrello, se necessario, ad un arresto rapido e controllato.


Il motore di sollevamento viene comandato in modo sensibile e preciso. Le forche rallentano automaticamente prima di toccare terra grazie alla funzione “Soft Landing” che garantisce un appoggio delicato delle merci. L’operatore mantiene una buona visibilità sul carico e sulle forche attraverso il montante anche se equipaggiato con la griglia di protezione carico opzionale, con lo schermo in policarbonato o con la griglia di protezione operatore dietro il montante.


 


 


 


Condividi questo articolo

1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto