web-tv

Sei qui: Home > Sezione LOGISTICA > > Consegne personalizzate e tracking i servizi più apprezzati

Aziende e strategie

Consegne personalizzate e tracking i servizi più apprezzati

Scritto da

A. Trapani

il 8 Giugno 2021

La logistica dell’ultimo miglio avrà quindi un ruolo chiave nello sviluppo degli ecommerce e arriverà a valere 66 mld di dollari nel 2026 (39,6 nel 2020)

In un negozio se un commesso è sgarbato o non è in grado di seguire il cliente come vorrebbe – e, si sa, il cliente ha sempre ragione – difficilmente quest’ultimo ritornerà a fare acquisti. Lo stesso vale anche sul web, ossia nel mondo degli e-commerce che nel 2020 è stato preso d’assalto dagli e-shopper con una crescita del 32,4% a livello globale, a discapito dei negozi fisici (-3,2%) (fonte Emarketer). Secondo McKinsey, l’e-commerce ha registrato in 3 mesi l’incremento atteso in 10 anni e, entro il 2040, il 95% degli acquisti verrà fatto online.



I retailer si devono dunque adeguare alle mutate esigenze dei clienti, sempre più connessi e pronti a fare acquisti, smartphone alla mano. Eppure, a novembre 2020 il 60% dei produttori di beni di consumo non si sentiva preparato al forte cambiamento in atto (dati McKinsey). Se un sito graficamente accattivante, informazioni dettagliate sui prodotti e prezzi competitivi sono elementi che invogliano a fare shopping online, c’è un altro aspetto di fondamentale importanza: quello della consegna dell’ultimo miglio, la più difficile da gestire ma anche la più importante perché rappresenta il biglietto da visita del merchant con il cliente finale, che aspetta a casa il corriere. Secondo ShipStation se l’esperienza di consegna non è soddisfacente, aumenta la percezione negativa del venditore per l’86% delle persone, sebbene la consegna sia stata gestita da altri e l’83% difficilmente comprerà di nuovo su quel sito.


La logistica diventa quindi un indicatore di come sta evolvendo il settore degli e-commerce e deve essere curata nei minimi dettagli da parte delle aziende che decidono di vendere online. A dirlo è PonyU, la startup che ha innovato il settore della logistica dell’ultimo miglio introducendo algoritmi di efficientamento per organizzare in modo automatizzato le consegne e il lavoro dei pony. Partendo da un’analisi delle aree di consegna attorno al punto vendita, la tecnologia proprietaria di PonyU abbina il pacco al pony più veloce a gestire quella tratta, accorciando di oltre un terzo i tragitti.


Dal 1960 al 2017, la popolazione che vive nelle città è quadruplicata, passando da un miliardo a 4 con tutti gli svantaggi che ne conseguono come il traffico, il nemico numero 1 della puntualità delle consegne. Tra i fattori che fanno propendere per un acquisto online c’è proprio come viene gestito il processo logistico da parte del venditore: il 72% delle persone desidera avere informazioni chiare sui metodi di consegna, l‘80% valuta positivamente il tracking online e il 75% che gradisce ricevere un sms quando il pacco è in dirittura di arrivo. Un grande plus è dato dalla possibilità di personalizzare la consegna, opzione per la quale si è disposti anche a pagare di più: il 62% delle persone vorrebbe scegliere il giorno e il 68% addirittura l’orario. (dati imrg)


Un sentimento del genere da parte dei consumatori è comprensibile – afferma Luigi Strino, co-founder e CEO di PonyU – Noi cerchiamo di offrire la più alta capacità di personalizzazione con consegne in cui data e orario possono essere programmati per fascia oraria (anche a tarda sera fino a mezzanotte), in giornata e, se possibile, anche entro un’ora dall’acquisto. Il cliente ha anche a disposizione il tracking in tempo reale, restando in contatto con il pony a cui viene affidata la spedizione, grazie anche alle notifiche di prossimità: secondo Capgemnini il 55% delle persone si fidelizza a un e-commerce se è in grado di garantire consegne in due ore o meno, ma solo il 19% delle aziende è in grado di offrire questa possibilità“. 


La logistica dell’ultimo miglio, per la sua importanza e la sua delicatezza, rappresenta il costo maggiore nella catena distributiva di un’azienda (41%). Il mercato di settore nel 2020 valeva 39,6 miliardi di dollari a livello globale e nel 2026 arriverà a 66 miliardi (dati Valuates Reports) : un cavallo su cui vale la pena di puntare, secondo Luigi Strino, per fare un’ottima prima impressione e fidelizzare il cliente.


Condividi questo articolo

Configura il partner giusto per il tuo business

1.444
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto

bola deposit pulsa bandar bola terbesar bandar bola demo slot pragmatic judi online daftar slot jadwal euro 2021