9 March 2018, the preview of the new Global Research & Technology Centre

Volvo FH LNG

Sostenibili e Connessi - Convegno TForma

web-tv

Sei qui: Home > Sezione FORMAZIONE > Corsi e appuntamenti > In 500 per diventare Conducenti

Corsi e appuntamenti

In 500 per diventare Conducenti

Scritto da

Luca Barassi

il 4 settembre 2017

A dicembre dello scorso anno la prima firma tra Albo degli Autotrasportatori e UNRAE per finanziare la formazione di Giovani Conducenti professionali. Oggi al via la prima fase.

Un milione di euro di finanziamento, oltre 2500 richieste e 500 “finalisti” della prima graduatoria. Sono questi i numeri del grande progetto Giovani Conducenti, promosso dall’Albo insieme all’UNRAE per rendere sempre più professionale, efficiente ed efficace il lavoro di chi trasporta la merce sulle strade di tutta Europa. Un lavoro che non è più solo quello di guidare un camion, ma è sempre di più quello dell’operatore logistico, conoscitore delle normative che regolano lo spostamento, il carico e lo scarico delle merci, delle tecnologie più avanzate e dei veicoli di oggi e di domani.

Il progetto Giovani Conducenti sta procedendo dunque alla grande. Con il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 94 del 10 agosto 2017, in particolare, il Comitato Centrale per l’Albo ha approvato la prima graduatoria con 500 candidati ammessi alle agevolazioni del Progetto (su un totale di 2.511 domande presentate, delle quali ben 2.202 ritenute idonee). Ciò significa che avranno accesso alla prima fase del percorso formativo, che consiste nell’acquisizione della Carta di Qualificazione del Conducente per trasporto merci o della patente C.

Il concretizzarsi di questo progetto è per UNRAE motivo di grande soddisfazione, – ha dichiarato France Fenoglio, presidente della sezione veicoli industriali dell’associazione di costruttori esteri – nonché una prova concreta del fatto che solo facendo squadra e lavorando insieme è possibile dare vita a progetti di grande valore. Ma non solo, è di assoluta rilevanza il grande interesse da parte di così tanti giovani per il settore dei trasporti, un mondo di cruciale importanza per tutti noi ma soprattutto per l’economia del nostro Paese. Siamo quindi pronti a guardare al futuro e ai prossimi passi di questo progetto, convinti del fatto che solo investendo nei giovani e nel nostro Paese riusciremo a garantire uno sviluppo positivo del settore dei trasporti in Italia.

Il Comitato Centrale sovvenziona l’intero progetto con uno stanziamento pari ad un milione di euro, che dovrebbe garantire l’inserimento sul mercato del lavoro di nuovi 600 conducenti professionali. Con tale stanziamento il Comitato contribuirà all’80% dei costi del conseguimento dei menzionati titoli professionali dei nuovi conducenti, mentre il 20% di tali costi (che le Autoscuole e gli enti professionali sconteranno del 15%) dovrà essere corrisposto direttamente dagli interessati ammessi alla domanda di contributo, all’atto dell’iscrizione ai corsi. Si valuta che il contributo diretto richiesto ai giovani andrà da circa 200 euro (per i soli corsi patente C) fino ad un massimo di 500 euro (per i corsi patente C e successiva CQC in formazione accelerata).

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Acitoinox, acciaio per il tuo camion

1,420
prezzo medio gasolio

corsi di formazione