BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione EVENTI > Fiere > Prime anticipazioni da Samoter e Asphaltica

Fiere

Prime anticipazioni da Samoter e Asphaltica

Scritto da

Francesca Lugaresi

il 24 aprile 2014

Mancano pochi giorni all’appuntamento con Samoter e Asphaltica in calendario dall’8 all’11 maggio nei padiglioni di Veronafiere e tutte le aziende espositrici sono impegnatissime per definire i dettagli della partecipazione al più importante appuntamento del settore in Europa per il 2014.
Abbiamo sbirciato, come si dice, dietro le quinte, per carpire qualche notizia in anteprima.  Komatsu spiega che “come costruttori di macchine con uno stabilimento in Italia per noi è importante dare un segnale al mercato e al Paese”. La società giapponese porta, in anteprima assoluta, il nuovo escavatore cingolato PC170 serie 10, prodotto nello stabilimento di Este (Pd) e in prima presentazione per l’Italia la nuova versione dello scavatore ibrido HB215-2. A completare il bouquet delle novità, la nuova pala gommata WA320-7. In occasione della fiera, Komatsu ha anche organizzato a Verona l’annuale Supplier Day che riunisce i circa 100 principali fornitori italiani dell’azienda.  
Anche Mercedes si presenta in forze, con uno stand di circa 500 mq. Il colosso tedesco esporrà tre veicoli della nuova gamma Arocs, in particolare un mezzo d’opera 8×4, un trattore 6×4 con sospensioni pneumatiche posteriori e un due assi 4×2. La novità è che i visitatori, previa prenotazione allo stand in fiera saranno accompagnati con un pulmino in una vicinissima cava dove potranno usufruire di un test drive  dei mezzi.  Anche Man sta allestendo uno stand di circa 500 mq dove saranno esposti almeno un paio di mezzi.

Nell’area esterna invece sarà visibile un veicolo 8×4 allestito con una betoniera ibrida Cifa. Più in generale il costruttore tedesco punterà sulla gamma dei nuovi motori Euro 6.  Isuzu e Takeuci rappresentate in Italia da Midi Europe concentrano la propria presenza rispettivamente sui veicoli commerciali motorizzati Euro5BT e Euro 6 e sulla gamma di scavatori e minipale.  Dicevamo di Cifa: l’azienda che su molti mercati è sinonimo di betoniera presenta per la prima volta in una fiera italiana la Betonpompa MK28L caratterizzata dalle tubazioni con un diametro di 5 pollici anzichè o tradizionali 4.

Per il resto la presenza a Samoter è focalizzata sui servizi alle aziende e sulla formazione ovviamente attraverso la oramai famosa “Cifa Academy”.   Alla Terex anticipano la presenza tra le varie macchine che saranno presenti al salone della pala gommata TL 120, un prodotto di nuovissima generazione, ma sottolineano che l’appuntamento sarà soprattutto l’occasione di far conoscere il nuovo dealer network.   VF -Venieri, azienda totalmente italiana, e che per questo è ancora più orgogliosa di essere presente a Verona, presenterà ben sei macchine della gamma idrostatica e tra queste spicca la pala gommata VF18.63 idrostatica articolata con una potenza di 225 CV.  Vermeer punta su vari settori: movimento terra, perforazione orizzontale e in generale scavi non invasivi e terrain leveler, macchinari cioè per la gestione di cave e l’esecuzione di sbancamenti a cielo aperto e senza utilizzo di esplosivi. Questi ultimi sono dei macchinari davvero giganteschi e di difficile trasporto per le loro dimensione e pesi, per cui Vermeer allestisce un vero e proprio home theatre, dove sarà possibile vedere questi “mostri” all’opera.

Quest’anno al Samoter si affianca in una logica di reciproca complementarietà anche Asphaltica. E le aziende specializzate presenti sembrano fare a gara, come impatto espositivo, con le “cugine” del settore movimento terra e costruzioni. Il gruppo svizzero Ammann, specializzato in macchine stradali, porta in fiera un impianto mobile per la produzione di asfalto montato su due grandi semirimorchi, oltre alla gamma di rulli e finitrici. L’azienda all’inizio dell’anno ha acquisito la tedesca Elba specializzata nella costruzione di impianti di betonaggio e quindi completa la propria presenza con un macchinario per la miscelazione del calcestruzzo. Il colosso Eni partecipa invece con due aziende del gruppo, la Versalis specializzata nella chimica dei polimeri e la Refining per i bitumi. Atlas Copco espone in fiera vari macchinari, due finitrici di ultimissima generazione e rulli sia monotamburo che a doppio tamburo. Le macchine stradali però “cambiano d’abito”. Pur rimanendo battezzate Dynapac, cambia la livrea che abbandona il tradizionale abbinamento giallo rosso, per adottare il giallo e grigio analogo a quello della macchine da costruzioni a marchio Atlas Copco.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

DAF CF/XF E' TRUCK OF THE YEAR 2018

1,366
prezzo medio gasolio

Convegno 28 novembre 2017