web-tv

Sei qui: Home > Sezione EVENTI > > Italiana Rimorchi si presenta al Transpotec

Fiere

Italiana Rimorchi si presenta al Transpotec

Scritto da

Francesca Lugaresi

il 19 Marzo 2015

Italiana Rimorchi ha scelto la vetrina del Transpotec Logitec di Verona, che si svolgerà presso Veronafiere dal 16 al 19 aprile, per la sua presentazione ufficiale nel nostro Paese. L’azienda, parte del gruppo polacco Wielton, ha presentato richiesta in tribunale per l’utilizzo di tre marchi storici dell’industria italiana dei semirimorchi: Merker, Viberti e Cardi. L’operazione sarà illustrata nel corso di una conferenza stampa intitolata “Italiana Rimorchi e i marchi Merker, Cardi e Viberti: connettere le innovazioni”.


Le tre aziende italiane hanno una storia importante alle spalle: Cardi è nata nel 1919, Viberti nel 1922, Merker nel 2000. Un patrimonio di esperienze, dinamicità e know-how che Italiana Rimorchi SRL ha in programma di valorizzare, da un lato, rilanciando sul mercato i tre marchi con il loro emblema originale. E, dall’altro, mantenendo in Italia la gestione e il personale chiave, in possesso di quelle conoscenze e capacità professionali necessarie per comprendere l’evoluzione delle esigenze dei propri clienti. Nelle intenzioni di Italiana Rimorchi – in attesa delle decisioni del tribunale – Merker, Cardi e Viberti rimarranno dunque tre marchi italiani.


Il perché dell’operazione lo spiega Jarosław Andrzej Szczepek, presidente della Wielton: «Siamo un produttore riconoscibile e molto rispettato in Polonia e in Europa Orientale. Allo stesso tempo, però, siamo una società globale, ed è quindi per noi naturale estendere la nostra sfera di influenza verso Sud e verso Ovest. L’Italia è la prima direzione su cui stiamo lavorando, e questo ci sta spingendo a intraprendere ulteriori azioni».


Italiana Rimorchi sarà presente anche con un suo stand, ubicato nel padiglione 12, tra le aree B5.1 e B6.4. Al suo interno verranno esposti prodotti come il ribaltabile posteriore con cassa in alluminio Cardi SL105, con una capacità di 44 m3. Un semirimorchio che fa del contenimento della tara (6200 kg) il suo pregio principale, grazie all’utilizzo dell’acciaio altoresistenziale S700 per il telaio e dell’alluminio con durezza Brinell HB 110 per la cassa. Per la sua costruzione Italiana Rimorchi è ricorsa, tra l’altro, a due pezzi pregiati della componentistica made in Italy: la Binotto per il cilindro idraulico e la Marcolin per il tetto copri-scopri automatico. Al Transpotec ci sarà anche un centinato Viberti 38S20PR con telaio in acciaio e portellone in alluminio.


Wielton SA è un’azienda con sede a Wieluń, in Polonia, nella regione di Łódź: è il quinto produttore europeo di rimorchi, semirimorchi e allestimenti per autocarri, con oltre 6500 pezzi prodotti all’anno. Presente principalmente nei segmenti dei ribaltabili posteriori e dei centinati, può vantare su un’offerta di 60 tipi di prodotto, dal trasporto all’edilizia, dalla distribuzione all’agricoltura. Grazie a una rete di vendita capillare, i semirimorchi con il marchio Wielton raggiungono oltre 30 Paesi nel mondo, dalla Russia alla Francia, dall’Asia all’Africa. L’azienda può contare su un modernissimo stabilimento con processi altamente automatizzati e robotizzati, dove lavorano oltre 1200 dipendenti, a cui presto si affiancherà un nuovo centro ricerca&sviluppo in costruzione. Nel 2015 Wielton ha ottenuto lo status di Centro di Ricerca e Sviluppo, un riconoscimento che solo 34 imprese possono vantare in tutta la Polonia. Il ministero dell’Economia polacco ha inoltre premiato la Wielton con  l’Orła Eksportu, l’Aquila dell’esportazione (ispirata al simbolo nazionale polacco), riservato alle aziende maggiormente cresciute nell’export.


Condividi questo articolo

L’edizione limitata per i 50 anni del V8 Scania

1,290
prezzo medio gasolio

Ascolta la web radio del trasporto