BT SHOW - PT 2 - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI

Il nuovo DAF LF

web-tv

Sei qui: Home > Sezione EVENTI > > European Truck Festival, eroi su strada

European Truck Festival, eroi su strada

Scritto da

Francesca Lugaresi

il 6 ottobre 2014

Si moltiplicano gli eventi che hanno come protagonisti i truck. Raduni che hanno sempre grande successo, come è avvenuto per il primo “European Truck festival, eroi su strada”, che si è svolto presso l’Autoparco Brescia Est l’ultimo weekend di settembre.

otre centotrenta camion provenienti da tutta Italia e da tutta Europa, dalla Sardegna alla Lombardia, dalla Campania al Veneto, dalla Puglia all’Emilia Romagna, dalla Sicilia alla Francia, alla Svizzera, alla Germania, fino alla Polonia. Circa ventimila i visitatori che hanno transitato nell’Autoparco Brescia Est durante la due giorni settembrina, tanti autotrasportatori con le famiglie o gli amici,
tanti appassionati e tanti curiosi, dal comune di Castenedolo, ma anche dalle province vicine e addirittura dall’Olanda. L’European Truck Festival si candida di diritto tra le principali manifestazioni di settore, confermate e superate tutte le premesse, l’Evento, alla sua prima edizione, è riuscito a racchiudere in se l’essenza di raduno, quella di expo e quella di fiera, proponendosi come trade union tra gli “eroi su strada” e il mondo istituzionale, commerciale e associativo.
Grande entusiasmo tra i camionisti che hanno partecipato, i veri protagonisti, migliaia le foto postate sui social network e centinaia i commenti e i ringraziamenti rivolti all’organizzazione di Truck Events e al presidente Rino Ventura Acito. Grande soddisfazione, quindi, per gli sponsor (Acitoinox, Autoparco Brescia Est, Tristar Accessories, Datacol), gli espositori e i media partner che hanno visto il loro intento pienamente realizzato: ringraziare i camionisti offrendo loro una grande festa.
I camion hanno cominciato a “invadere” l’Autoparco Brescia Est già il venerdì sera; per
l’inaugurazione fissata alle 17,30 del sabato c’erano già oltre cento mezzi, tra loro i quattro del Master Truck Show, il più grande raduno polacco, uno dei più grandi d’Europa, con oltre 300 mezzi. Presenti all’appello anche il team dell’Euro Truck Festival di Malo e il gruppo dei Belli&Budelli, organizzatori del raduno di Grisignano di Zocco e da sempre impegnati nella realizzazione di un Monumento al Camionista in ricordo dei colleghi scomparsi.
È stato il sindaco di Castenedolo, Gianbattista Groli, a tagliare il nastro, manifestando poi grande stima e interesse per la categoria degli autotrasportatori, accolti con calore dal territorio; presenti anche Alberto Brentegani, presidente di Serenissima Trading Spa che ha voluto ringraziare i camionisti, “i nostri clienti migliori”, sottolineandone l’importanza per la struttura, e Mariagrazia Breseghello, direttrice dell’Autoparco Brescia Est. A chiudere il discorso inaugurale, Rino Ventura Acito che a nome di Truck Events e Acitoinox ha spiegato lo slogan dell’evento “Eroi su strada” che riassume la filosofia del settore, dove l’autista non è solo un addetto, ma un Uomo, il viaggio non è
solo un trasferimento di merce, ma un’avventura, la guida non è solo un lavoro, ma un vero e proprio stile di vita.

Dopo il momento istituzionale, gli spettacoli incrociati di Trial Bike di Paolo Patrizi, il cinque volte campione élite FCI di Trials, i Gipsy Country Dance, con una performance di musica e balli country western, il Dj set di Tony Fasano, l’animazione della madrina dell’evento, Tonia Romano e la sorpresa di Giulia Salemi, la bellezza di origini italo-persiane Miss Sport Lotto, Miss Tv Sorrisi e Canzoni, terza classificata al concorso di Miss Italia 2014. Lo spettacolare ingresso del team Acconcia è stato, poi, la ciliegina sulla torta di una giornata davvero difficile da dimenticare. In parallelo, la ristorazione h24 del ristorante La Pergola ha accompagnato la serata, ma – come nella migliore tradizione degli eventi camionistici – tra i camion non sono mancate le grandi tavolate a suon di pasta e buon vino. Una tradizione sta scomparendo da alcuni degli eventi italiani più moderni, caratteristica degli eventi di settore europei, che qui è stata giustamente recuperata e valorizzata.
La domenica, dopo la benedizione dei mezzi, il pubblico ha potuto ammirare gli, ormai, oltre centotrenta camion parcheggiati e curiosare tra i numerosi stand dal mondo commerciale, istituzionale e associativo: Tristar Accessories, Acitoinox, Autoparco Brescia Est, Pakelo, Cosmec, TMT Costruzioni, Diesel 24 (Austria), Visirun, Brebemi, Teem, Truck Accessories Terborg (Olanda), Cavi Group, Italeri, C&B Prisco Tappezzerie, Italtruck, Aspoeck, Proplast, Logpay (Germania), Uomini e Trasporti, Professione Camionista, Motori Oggi, Infotrucker (Romania), Free Services, Fai Service,
Belli&Budelli, Euro Truck Festival, l’esposizione “Mostra camion d’epoca” a cura di Aspireco, l’esposizione di modellismo e camion radiocomandati a cura di Italian Truck Team e One Bass One Tuning che ha portato la penultima tappa ufficiale di Onetuning Show 1x.
Nel primo pomeriggio, il sexi truck wash ha risvegliato gli animi, seguito dalla gara del tiro alla fune, patrocinata dalla rivista Uomini e Trasporti e vinta dal team polacco del Master Truck Show. Il convegno, a cura di Motori Oggi, ha visto il direttore Girolamo Simonato spiegare le attuali normative italiane sul truck tuning con riferimenti alle future evoluzioni europee. A seguire, la gara del toro meccanico, patrocinata da Free Services Magazine, fuori concorso la prova “uno contro uno”, un uomo solo contro un camion, superata brillantemente da Pietro Clemente del Team Perrotti in 20 secondi (solo dieci in più di un team di cinque uomini). Insomma, un pomeriggio davvero intenso che si è concluso con le premiazioni a “la Lady Truck”, “Il camion che viene da più lontano” e “Il camionista più anziano”, consegnate, nell’ordine, Monikina dalla Svizzera, il musone Kenworth dalla Polonia, protagonista del sexi truck wash; Peter da Opole, Polonia. Al termine delle premiazioni, Rino Ventura Acito, l’organizzatore, ci ha tenuto a sostenere la scelta di non fare concorsi di bellezza, perché, per ognuno, il suo camion è il più bello e, in un clima di amicizia e di festa, sarebbe stato impossibile, per qualunque giuria, fare una scelta. E poi ancora foto, musica, brindisi, ringraziamenti, lunghi saluti e grandi abbracci: comincia già l’attesa per l’European Truck Festival 2015.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

DAF CF/XF E' TRUCK OF THE YEAR 2018

1,366
prezzo medio gasolio

Convegno 28 novembre 2017