9 March 2018, the preview of the new Global Research & Technology Centre

Volvo FH LNG

Sostenibili e Connessi - Convegno TForma

web-tv

Sei qui: Home > Sezione CONSTRUCTION > > GIS, Giornate Italiane del Sollevamento e dei Trasporti Eccezionali

GIS, Giornate Italiane del Sollevamento e dei Trasporti Eccezionali

Scritto da

Federica Lugaresi

il 6 ottobre 2017

E’ partita la manifestazione biennale dedicata al sollevamento ed ai trasporti eccezionali

A Piacenza seconda giornata per il GIS, il più grande evento europeo dell’anno dedicato alle macchine e alle attrezzature per il sollevamento, la movimentazione  industriale e portuale, la logistica meccanizzata e i trasporti pesanti. La manifestazione biennale, giunta alla sua sesta edizione, è appena iniziata, ma sta già ottenendo ottimi risultati. Al taglio del nastro di ieri mattina erano presenti, oltre al vicesindaco di Piacenza Elena Baio, anche le maggiori autorità cittadine. Il comprensorio fieristico fin dalle prime ore del mattino ha cominciato a registrare una notevole affluenza di visitatori, decisamente superiore alle migliori aspettative.  Sul fronte espositori, del resto, erano stati già battuti tutti i record: su una superficie di 30.000 m2, il doppio rispetto all’edizione precedente, espongono 306 espositori diretti in rappresentanza di oltre 350 brand.

«I numeri sono davvero confortanti – ha commentato Fabio Potestà, organizzatore del GIS – soprattutto guardando ai visitatori che abbiamo visto entrare oggi in fiera e tenendo conto del fatto che è solo il primo giorno e a metà del pomeriggio avevamo già registrato 2.500 accessi.  Risultati positivi, sia sul piano quantitativo che qualitativo. Un ottimo segnale, per un GIS che quest’anno sembra davvero avere il vento in poppa».     

L’ ampio calendario di convegni, che va ad integrare e ad arricchire l’articolata offerta espositiva del GIS, contribuisce sicuramente ad attirare l’interesse del pubblico specializzato. Tra i convegni in programma nella giornata di apertura, che hanno riscosso più successo, quello organizzato dall’AISEM, sul tema del mantenimento delle condizioni di sicurezza delle gru mobili. Partendo dall’evoluzione normativa, si è parlato di omologazione, di controlli periodici, di registro controlli e di qualificazione del personale addetto alle manutenzioni. Un interessante dibattito, che si è esteso anche ai presenti in sala, sulla situazione in cui nel nostro paese versa il parco gru, tenendo conto che oltre metà delle macchine in circolazione hanno superato i 20 anni di età.

Focus anche sul tema delle pavimentazioni  industriali antisismiche, in un convegno organizzato da STAC. Al centro della discussione il sottofondo e le verifiche necessarie, il calcestruzzo – dal dossier di qualifica alla prequalifica ed alle verifiche in cantiere – e l’importanza di una dettagliata progettazione del pavimento, soprattutto nelle aree sismiche.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Acitoinox, acciaio per il tuo camion

1,420
prezzo medio gasolio

corsi di formazione