ASSALE ADATTIVO

BT SHOW - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI - PT 1

Petronas a Misano

web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > > Transpotec Logitec 2017: l’edizione dell’ottimismo!

Transpotec Logitec 2017: l’edizione dell’ottimismo!

Scritto da

Federica Lugaresi

il 24 febbraio 2017

Si sta svolgendo da mercoledì 22 febbraio Transpotec Logitec, l’evento di riferimento per il mondo dell’autotrasporto italiano. A oggi il bilancio è super positivo e oltre le aspettative: altissima l’affluenza di visitatori, grande la soddisfazione di espositori ed organizzatori.

 

Un vero trionfo! Dopo che la scorsa edizione è stata definita come “il Salone della ripresa”, Transpotec Logitec 2017 ha a tutti gli effetti ingranato la marcia: il clima che si sta respirando è di grande fermento e ottimismo, ma soprattutto di certezza. Certezza di essere usciti dalla crisi e di evoluzione verso possibili direzioni future. Certezza di generare nuovi contatti, nuove idee di sviluppo con una nuova consapevolezza sul mercato. Certezza di opportunità per tutti gli attori del comparto.

Il successo si è percepito sin dalla fase di organizzazione. Già con mesi di anticipo infatti, tutti gli spazi sono stati prenotati ed anche l’area espositiva prevista è andata così velocemente sold out che è toccato  ampliarla. I numeri non sono stati ancora comunicati ma si rivelerà senza dubbio un’edizione strepitosa.

Una ricchezza di iniziative formative mai vista, un palinsesto di eventi ed incontri unico e un’offerta merceologica sorprendente ne stanno decretando il vero successo. Un’occasione  per aggiornarsi e curiosare ma anche “tastare con mano” le proposte dei presenti: Case costruttrici dei veicoli pesanti e leggeri, allestitori, borse noli (Transpobank in primis), soluzioni per la gestione delle flotte, tachigrafi, carte carburante, ricambi, carburanti e lubrificanti, pneumatici, componenti, additivi, climatizzatori… impossibile citarli tutti e condensare tutto ciò che abbiamo potuto vedere. Ma  cercheremo di raccontarvi il “nostro Salone”.

Le Case, le grandi presenti 

DAF ha presentato uno stand con layout più prezioso in cui la fa da padrone la Limited Edition Prestige ( Cabina Super Space Cab, motore PACCAR MX 13 da 510 CV,interni in pelle, Predictive Cruise Control, e per la prima volta in Italia, il nuovo sistema DAF CONNECT) ma anche la presenza del carro – posizionato su cumuli di ghiaia -, vista la concomitanza con il Samoter. Con il programma DAF Transport Efficiency, la Casa sta costruendo il miglior truck di sempre con prestazioni e servizi leader di settore che permettono di migliorare i rapporti con tutti i clienti. Ci hanno anche anticipato che, relativamente alle trazioni alternative, in DAF stanno guardando con interesse a soluzioni un po’ diverse che riguardano altri tipi di recupero energetico (no carburanti).

Altra novità, la presenza all’interno dello spazio, di due postazioni per la realtà virtuale, dove è possibile provare esperienza di guida esaltante del truck con vari esercizi, sul circuito di Misano. Per chi non si accontentasse del virtuale, è comunque possibile testare su percorso cittadino con salite, discese e rotonde i sistemi di sicurezza  di trattori semirimorchio semicarico ( 13 e 11 litri).

Iveco che da venti anni investe nella tecnologia del gas naturale, ha incontrato la stampa con una tavola rotonda in cui si è trattato il tema “Transizione energetica per un trasporto sostenibile: la sfida della filiera”. La Casa grazie ai suoi sforzi economici e in risorse umane, oggi è pronta con l’intera gamma capace di soddisfare tutte le missioni in tutte le applicazioni. Col gas naturale, soluzione assolutamente praticabile e competitiva come costi ( ricordiamo che tutti i mezzi Iveco a gas naturale sono compatibili col bio metano), si parla di G Mobility che deve marciare in parallelo con la E Mobility.

Fedele al proprio pay-off “IVECO. Il tuo partner per il trasporto sostenibile” la Casa espone al centro della scena il Nuovo Stralis NP (Natural Power) AS440S40T/P, il primo veicolo alimentato a gas naturale liquefatto progettato per missioni di lunga distanza, in grado di garantire fino a 1500 km di autonomia nella configurazione con doppio serbatoio di LNG. Sullo stand inoltre il Nuovo Stralis XP AS440S57T/P: il nuovo TCO2 Champion.  Inoltre presenti  due esemplari del Nuovo Stralis XP in versione “Emotional Truck”, i veicoli creati da IVECO per rendere tributo alle partnership del brand con i grandi nomi del mondo dello sport, in particolare quello dedicato al Team del rally Dakar PETRONAS DE ROOY IVECO e quello con l’esclusiva livrea Scuderia Ferrari.

Uno spazio dedicato anche alla tecnologia del futuro con l’esposizione di IVECO Z TRUCK, il concept a impatto zero che anticipa il passaggio all’energia sostenibile e alla guida autonoma per le lunghe distanze.

Tra i leggeri esposto il pluripremiato Nuovo Daily Euro 6, l’ultimo arrivato in una famiglia di prodotti con una lunga storia di leadership legata alla sua innovatività e robustezza; mentre tra i medi l’Eurocargo, “il camion che piace alla città”, si presenta al Transpotec in due differenti alimentazioni, Diesel e CNG (gas naturale compresso).

MAN Truck & Bus non si è certo tirata indietro per questa edizione del Transpotec, anzi! La sua collocazione era al Padiglione 12 ma, più precisamente, sarebbe meglio dire che MAN “È” il Padiglione 12 o, se preferite, il Padiglione 12 è MAN.
Una presenza davvero importante, quindi, con uno stand di 3 mila metri quadri dove presentare tutta la gamma che oggi si arricchisce anche dei veicoli leggeri col MAN TGE. Dunque presenza full-range con i pesanti per tutte le applicazioni, gli autobus e, appunto, la novità dei van, ma Verona per la Casa di Monaco è stata l’occasione anche per presentare tutti i propri servizi e nuove iniziative come il progetto di telemedicina “Ama il tuo Cuore”, per sensibilizzare il controllo dello stato di salute degli autisti attraverso le nuove tecnologie, e il profumo per ambienti MAN, pensato per rendere più accoglienti le cabine, ma anche contribuire ad accrescere la concentrazione durante la guida.
Il tutto per ribadire l’importanza e la centralità dell’uomo in uno scenario sempre più caratterizzato da innovazioni tecnologiche.

Lo stand di Mercedes Benz ci appare il più futuristico della Kermesse. Da sempre, Daimler Trucks detta il ritmo dell’innovazione nel settore dei trasporti e ha dato il via ad una vera e propria “rivoluzione digitale” con l’introduzione di sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida sempre più intelligenti e connessi ad internet e con l’ambiente circostante.  #MovingTheFuture, concept dello stand di Daimler al Transpotec, incarna perfettamente la strategia del Gruppo per la mobilità del futuro. Nel mondo Mercedes-Benz trucks questi valori si declinano nella strategia “RoadEfficiency” volta a fornire ai clienti veicoli ancora più efficienti, sicuri e connessi.

Il Transpotec è stata l’occasione per l’esordio dei nuovi Actros 1846 OM 470 e 1848 OM 471 della Profit Academy che non solo mostrano una livrea completamente ridisegnata ma si presentano ancora più potenti, più parsimoniosi e meno inquinanti. L’ultima generazione del motore Mercedes-Benz OM 470 garantisce prestazioni migliori su tutti i fronti, approfittando delle migliorie tecniche della versione evoluta del fratello maggiore OM 471, attuate lo scorso anno. In particolare, il 6 cilindri in linea OM 470 da 10,7 l di cilindrata è il più compatto dei motori Heavy Duty con la Stella. Si tratta quindi del propulsore su misura per chi cerca una struttura compatta di peso contenuto, prestazioni elevate grazie a ben 460 CV di potenza ed una coppia di 2200 Nm, massima efficienza a fronte di bassi consumi di carburante e lunghi intervalli di manutenzione.

Durante i giorni della Kermesse è stato possibile effettuare, grazie agli esperti Profit Academy, delle prove dinamiche su di un tracciato cittadino dei veicoli di punta per testarne i vantaggi in prima persona. Novità assoluta dello stand Daimler, le due postazioni di realtà virtuale che hanno dato la possibilità ai clienti presenti sullo stand di provare delle esperienze di guida esaltanti: un Arocs sull’impegnativo percorso di una cava di marmo e un Vito 4×4 su una pista innevata del Tonale.

Per Scania è stata e sarà un’ottima annata (il 2016 ha visto il lancio epocale della Nuova Serie S con due miliardi di investimento)!

E si è distinta per il suo elegante stand a due piani. Il Grifone è fiero di guidare il cambiamento in un momento dove “il settore dell’autotrasporto ci sta dando delle motivazioni” come dichiarato da Franco Fenoglio, e sta ottenendo degli ottimi risultati in tutti i segmenti grazie anche alla squadra/famiglia che crede nei valori della Casa ed è orgogliosa di farne parte. La Casa svedese presenta quindi tutta la gamma ( un trattore stradale Scania R 450, un autocarro quattro assi G 490, un trattore stradale S 500 e un autocarro mezzo d’opera quttro assi G 450) con tutti i suoi prodotti e servizi, schierando tutta la sua tecnologia all’avanguardia nell’economia dei consumi e nella sostenibilità ambientale. Per  veicolare al meglio le importanti novità dell’approccio Scania, lo stand è stato diviso in aree tematiche quali la connettività, l’offerta di soluzioni su misura pensate per massimizzare la profittabilità del cliente (sempre nel segno della sostenibilità).

Un marchio che crede nel “Green”, e a dimostrazione ulteriore di ciò, viene esposto  il nuovo autocarro ibrido che può funzionare in modalità “solo elettrica”, a biodiesel o HVO, consentendo di risparmiare carburante e ridurre le emissioni di CO2 e sonore oltre che un veicolo a LNG. Presenti nell’area esterna i veicoli messia disposizione per i test su strada (e in cava relativamente  ai veicoli pensati per i settori costruzione e cava cantiere).

Ampia esposizione anche per i veicoli commerciali

Sullo stand di 264 metri quadri al Padiglione 10, Citroën espone a Transpotec – Logitec 2017 tre esempi significativi della “flessibilità” dei sui veicoli commerciali: Berlingo Van Full Electric L1 3 posti; Jumper Cassone Fisso L2 3 posti con motore BlueHDi 130; SpaceTourer BlueHdi 150 S&S M nell’allestimento Shine.
Nell’apposita area di VeronaFiere destinata ai test drive, è possibile poi provare le qualità e la praticità di SpaceTourer BlueHDi 150 S&S XS Feel e di Berlingo Van BlueHDi 100 Club L2 3 posti. In prova nell’area test anche Berlingo Van capace di rispondere alle esigenze di un ampio ventaglio di professioni, grazie anche all’architettura che ne soddisfa appieno le necessità in termini di modularità

Fiat Professional, si conferma il primo marchio “born to be professional”, interamente dedicato ai clienti del trasporto leggero, che può vantare oltre cento anni di storia e un eccezionale bagaglio di esperienza nel mondo dei veicoli commerciali. All’evento è stata allestita un’ area espositiva che riproduce un’ambientazione “cava e cantiere” dove si è potuto conoscere da vicino i nuovi modelli Fullback -nominato Pick-up dell’anno 2017″ dai lettori della rivista francese “4×4 Magazine –  e Talento. Inoltre, grazie ai visori per realtà virtuale, gli ospiti dello stand possono vivere un’esperienza immersiva “a bordo” del  pick-up di Fiat Professional.

Ford sta esponendo le principali novità di prodotto sul fronte dei veicoli commerciali, in rappresentanza di una gamma che, grazie a una ampiezza e una profondità senza eguali tra i concorrenti,nel 2016 ha posizionato Ford sul gradino più alto del podio di tale mercato, quale 1° costruttore in Europa e import leader in Italia.

I riflettori  puntati sul Transit Custom e sul Ford Ranger, i best seller nei relativi segmenti di riferimento, sulla tecnologia AWD (All-Wheel-Drive) implementata su Transit e Custom, sulla trasmissione automatica disponibile sul Custom, oltre che sulle nuove motorizzazioni EcoBlue che equipaggiano entrambi i veicoli.
Per chi vorrà vivere l’experience in modo più approfondito, è possibile effettuare test drive, apprezzando cosa si intende per ‘Built Ford Tough’, ma anche -più comodamente – attraverso  la Realtà Virtuale che permette di “vivere” il veicolo dall’interno.

Mercedes Vans all’interno dell’area Mercedes nel padiglione 10, espone tra i commerciali nella vetrina del Transpotec  Sprinter 4X4, Vito Furgone e Citan Furgone. Parola d’ordine adVANce, la porta d’accesso al futuro della divisione Vans che si sviluppa su tre aree d’innovazione: applicazioni per la connettività e l’Internet of things, per una perfetta integrazione tra differenti tecnologie (digital@vans); soluzioni hardware innovative per il settore dei trasporti (solutions@vans); nuovi progetti di mobilità per un trasporto ‘tailor made’ rispetto alle esigenze di persone e merci (mobility@vans).

Peugeot a Transpotec Logitec 2017  è presente al Padiglione 10 di VeronaFiere con uno stand di 160 metri quadri su cui espone tre modelli rappresentativi della gamma: Partner doppia cabina mobile, Boxer Furgone Lamierato con sponda caricatrice by Onnicar, Nuovo Expert Furgone coibentato Isotermico by Lamberet. Gli altri due modelli presenti sullo stand del Leone sono due esempi di veicoli allestiti / trasformati inseriti direttamente nel listino ufficiale di Peugeot.
Con Lamberet, leader europeo nel settore del trasporto refrigerato, Peugeot ha “costruito” una gamma di veicoli commerciali leggeri per il trasporto a temperatura controllata di merci deperibili.
Ne è esempio Nuovo Expert Furgone con coibentazione studiata dallo specialista del freddo Lamberet. Il kit adottato, piuttosto compatto, è stato studiato per raggiungere il più alto livello di isolamento secondo la regolamentazione ATP in vigore per i carichi deperibili. Queste prestazioni, permettono agli utilizzatori di usufruire di tutti i vantaggi di un livello di sicurezza alimentare superiore, di un’usura minima del gruppo frigorifero e della possibilità, con un gruppo adeguato, di operare in freddo fino a -20 gradi.

Volkswagen non poteva che esser presente coi riflettori puntati sul Nuovo Crafter che può essere declinato in molteplici soluzioni e quindi incontrare e soddisfare le esigenze dei professionisti. Anche qui abbiamo respirato aria di reale ottimismo basato e confermato sui numeri della ripresa. La Casa mettea disposizione per effettuare test su di un tracciato cittadino di circa 20 km, Amarok, il Nuovo Crafter e il Caddy a metano.

Ma che fermento!

Sono proprio le novità e le anteprime che stanno rappresentando un ulteriore fattore di successo, dando alla manifestazione un senso di grande novità e fermento.

Il costruttore di ruote in alluminio Alcoa ha presentato Ultra ONE: la ruota più leggera e resistente per autocarri pesanti, in alluminio forgiato più leggera d’Europa (mediamente il 7% più leggera rispetto all’attuale ruota 22.5×9.00.

Lamberet la filiale italiana del gruppo leader in Francia e terzo in Europa nel trasporto a temperatura controllata, presenta molte novità che stanno andando in onda nei quattro giorni di manifestazione sui due maxi schermi allestiti all’interno dello stand (pad. 9V stand C14.12).  Tra le “novità di prodotto”, il Transpotec è la vetrina scelta per presentare ufficialmente e in anteprima: il Truck Lab, un prototipo di veicolo studiato per il mercato francese che prevede un allestimento isotermico integrato al veicolo in modo che non ci sia discontinuità tra mezzo e allestimento e con l’unità refrigerante anch’essa integrata. Questo prototipo dimostra lo sforzo che Lamberet fa per essere sempre all’avanguardia nel settore; e la nuova coibentazione Lamberet in categoria FRCX per l’Iveco Daily. Le caratteristiche principali di questo nuovo prodotto del gruppo francese sono l’alto isolamento termico, che consente di avere il veicolo con porta laterale di serie e senza ausilio di porta supplementare di contenimento per una temperatura interna di – 20°C.

Giti si presenta con uno stand dal layout assolutamente originale e particolare: ai modelli di pneumatico esposti, viene fatta marcare su di una superficie lucida e bianca l’impronta lasciata da ciascuno come per appore la propria “firma” di riconoscimento.

Per la prima volta il mondo dell’Aftermarket Truck trova spazioe voce all’interno del salone, con un format di comunicazione dedicato. AFTERMARKET VILLAGE, all’interno del padiglione 10, è unarea che riunisce 26 tra le maggiori realtà dell’aftermarket per il mondo dei truck. A disposizione delle aziende e dei visitatori non solo un ampio spazio espositivo ma anche un ricco programma di convegni e presentazioni. Affrontati quattro temi, uno per ogni giornata, : Connettività, Sicurezza, Efficienza ed Ecosostenibilità. Argomenti sull’onda dell’attualità.

E poi tutti gli incontri, convegni, salotti e premiazioni. Molto intressante l’evento UNRAE relativo al “Protocollo di intesa sulla Formazione dei Giovani Conducenti” che sicuramente fornirà un’opportunità di lavoro per i giovani che vogliono avvicinarsi al mondo dell’autorasporto ma con professionalità e non improvvisazione. I mezzi cambiano, evolvono e sono sempre più tecnologici. Quindi è necessario che il futuro autista conosca a fondo il veicolo, le sue potenzialità per poterlo guidare adeguatamente. E questo innovativo ed importante progetto farà si che i giovani acquistino competenze.

Menzioniamo anche la prima edizione del Fabio Montanaro Awards (ideata e organizzata da Transpotec Logitec e da Trasportare Oggi)che ha riscosso grande successo. Sono stati consegnati alle quattro categorie – Giornalista di settore, Uomo comunicazione, Autista/Padroncino, Azienda di trasporti – i premi  intitolati al noto e apprezzato giornalista di settore, scomparso recentemente e che è stato direttore delle testate “HP Trasporti” e “TIR” e conduttore dei programmi radiofonici “Radio Tir” e “Uomini e Camion”.

E poi la Realtà Virtuale – organizzata e ideata da Trasportare Oggi -per emozionarsi vivendo in 3D i veicoli sia pesanti che leggeri nelle situazioni e condizioni più estreme ( Padiglione 10).E ancora il calendario di incontri  e workshop organizzati da TForma nell’area Workshop Lounge.

Insomma un Transpotec da vedere e da toccare con mano. Siete ancora in tempo!!!!

 

 

 

 

 

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Per l'unica impresa che conta. La tua.

1,336
prezzo medio gasolio

I corsi di TForma d'autunno