Mercedes Arocs CARICO IN CAVA - VR 360°

I test drive Peugeot al Transpotec

Fiat Professional Fullback 360° FULLSAFETY

web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > Infrastrutture > Prima candelina per il sistema di telepedaggio BellToll

Infrastrutture

Prima candelina per il sistema di telepedaggio BellToll

Scritto da

Francesca Lugaresi

il 2 settembre 2014

A un anno esatto dal lancio nell’agosto 2013, BelToll, il sistema di telepedaggio bielorusso sviluppato e gestito da Kapsch TrafficCom, è stato esteso di ulteriori 256 km. La rete autostradale di BelToll comprende ora un totale di 1.189 km. Nel primo anno di operatività, il numero di veicoli registrati sul sistema è più che triplicato passando da 60mila a 190mila veicoli, permettendo al governo bielorusso di raccogliere oltre 128 milioni di dollari – molto di più di quanto veniva raccolto dal sistema di esazione manuale attivo fino all’anno precedente. Circa 88 milioni di dollari sono stati generati su un tratto stradale di 600 km. Dopo aver coperto i costi dell’implementazione del sistema, la maggior parte dei ricavi verranno usati per la manutenzione della rete autostradale e per espandere l’infrastruttura.  La costituzione della nuova società per l’esazione elettronica dei pedaggi BelToll ha inoltre contribuito a creare 200 nuovi posti di lavoro in Bielorussia.

Serguei Rodionov, CEO di Kapsch Telematic Services IOOO, è molto soddisfatto del successo del progetto: “Questo è il primo progetto di investimento di Kapsch TrafficCom. I dati attuali mostrano che le previsioni erano corrette. Kapsch ha prefinanziato il sistema affinché nessuna spesa fosse anticipata dal committente. Nonostante le difficili condizioni economiche della regione, BelToll si è rilevato un grande successo e rappresenta un modello per altri progetti di esazione elettronica dei pedaggi”.

Completata la seconda fase di espansione
BelToll ha iniziato le operazioni commerciali il primo agosto 2013 sostituendo il vecchio sistema di esazione manuale con una soluzione di telepedaggio su un tratto di 815 km. Nel gennaio 2014, il sistema è stato esteso a altri 118 km a cui si sono aggiunti ulteriori 256 km il primo agosto di quest’anno. Grazie alla sua collocazione geografica, la Bielorussia è uno dei più importanti hub per il traffico stradale in Europa, e come tale è fondamentale che il traffico venga gestito in modo efficiente e fluido. In questo, il sistema di telepedaggio gioca un ruolo fondamentale. Non solo gli utenti registrati non hanno bisogno di fermarsi ai caselli, il sistema elettronico riduce il rischio di imbottigliamenti e riduce i livelli di emissioni. L’accoglienza tra gli utenti è stata molto buona e come confermato da  Serguei Rodionov: “Quando si introduce una nuova soluzione per l’esazione dei pedaggi, le responsabilità amministrative sono importanti almeno quanto mettere in piedi l’infrastruttura tecnica. In questo caso entrambi gli aspetti – tecnici e amministrativi – hanno funzionato molto bene, e siamo riusciti a valorizzare le competenze tecniche presenti nel Paese. Da quando abbiamo completato la prima parte del progetto lo scorso hanno, utilizziamo solo personale locale per la gestione dell’operatività del sistema a eccezione di pochi project manager basati in Austria.”

BelToll è un sistema di esazione elettronica dei pedaggi. Le unità di bordo installate sui veicoli utilizzano la tecnologia a micro onde per comunicare con l’infrastruttura autostradale. Il pedaggio deve essere corrisposto da tutti i veicoli con un peso massimo di oltre 3,5 tonnellate, così come dai veicoli con un peso massimo al di sotto delle 3,5 tonnellate immatricolati al di fuori dell’unione doganale tra Bielorussia, Russia e Kazakistan. Il sistema è stato progettato per una durata operativa di 20 anni. E’ uno degli otto sistemi di esazione elettronica creati su base nazionale in Europa, di cui cinque sono stati realizzati da Kapsch TrafficCom.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
1,385
prezzo medio gasolio

Ancora più PerFormante