ASSALE ADATTIVO

BT SHOW - INARRESTABILI E TRASPORTARE OGGI - PT 1

Petronas a Misano

web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > Autotrasporto > Consumi ridotti nel trasporto, energia tramite gli assi delle ruote dei vagoni merci

Autotrasporto

Consumi ridotti nel trasporto, energia tramite gli assi delle ruote dei vagoni merci

Scritto da

A. Trapani

il 29 ottobre 2016

Galleria Fotografica

In Svizzera Railcare AG, società affiliata di Coop, ha inventato un metodo del tutto nuovo per generare e immagazzinare energia nel trasporto merci su rotaia. Questa novità mondiale è particolarmente sostenibile e consente di refrigerare le merci o di mantenerle alla temperatura desiderata durante il trasporto su rotaia utilizzando energia cinetica anziché carburante. L’energia elettrica viene ottenuta direttamente dal treno in movimento e può essere regolarmente erogata anche durante le soste grazie a un accumulatore. Questa innovazione fornisce un contributo sostanziale alla tutela dell’ambiente e alla riduzione dell’inquinamento acustico e rappresenta un importante contributo alla Visione CO2 di Coop.

Il trasporto merci è in crescita sia su brevi distanze che su tragitti di centinaia o migliaia di chilometri. Durante il trasporto le merci sensibili all’interno dei container, come gli alimenti, devono essere spesso refrigerate, congelate, riscaldate o, in caso di condizioni ambientali variabili, mantenute alla temperatura desiderata. Tutti questi interventi richiedono energia.
Le varianti per l’approvvigionamento energetico sinora utilizzate comportano diversi svantaggi.
I gruppi elettrogeni diesel, per esempio, devono essere regolarmente riforniti e richiedono pertanto specifici requisiti logistici. In più i motori diesel inquinano l’ambiente con le loro emissioni di CO2.

Powerpack rCE modulare: la prima soluzione senza svantaggi
«La nuova innovazione di Railcare permette di mantenere le merci alla temperatura desiderata senza ricorrere al diesel. L’inedito Powerpack genera energia dal movimento degli assi delle ruote del vagone merci durante il trasporto e grazie a un accumulatore è in grado di utilizzarla per mantenere alla temperatura desiderata i container», spiega Leo Ebneter, presidente del Consiglio d’amministrazione di Railcare e responsabile della Direzione Logistica di Coop. Questo sistema rivoluzionario di approvvigionamento energetico si chiama «rCE-Powerpack modulare» (rCE sta per Railcare E-Pack), viene montato direttamente sui vagoni container e presenta diversi componenti: un telaio adattatore, un generatore idraulico, un trasformatore, un accumulatore come pure una connessione di carica per la fornitura degli impianti di refrigerazione dei container. Il Powerpack dispone inoltre di un modernissimo sistema satellitare di sorveglianza e controllo.

Energia ottenuta direttamente dalle ruote dai vagoni ferroviari
«Il nostro sistema innovativo trasforma l’energia cinetica degli assi delle ruote in energia elettrica e la immagazzina in un grande accumulatore», spiega Philipp Wegmüller, uno degli autori di questa soluzione sostenibile insieme a Beat Wegmüller e Josef Zettel. Grazie a questo ingegnoso immagazzinamento intermedio dell’energia, all’interno del modernissimo accumulatore, è possibile mantenere la catena del freddo anche quando il treno è fermo per lungo tempo.

Minori emissioni di CO2 e inquinamento acustico ridotto
La rinuncia a trasporti refrigerati tramite diesel resa possibile dall’invenzione Railcare si traduce in una riduzione delle emissioni di CO2. «Per ogni vagone container, il nostro nuovo sistema richiede il 75% in meno di carburante. Un dato che ci consente di contenere notevolmente la nostra produzione giornaliera di CO2», sono le parole di Philipp Wegmüller, presidente della Direzione generale di Railcare. La soluzione innovativa proposta dall’azienda contribuisce inoltre a ridurre in misura sostanziale l’inquinamento acustico determinato dal trasporto merci. «La produzione di energia elettrica tramite dinamo sostenibili è molto più silenziosa dei motori diesel tradizionali», spiega Philipp Wegmüller.

Importante contributo alla visione CO2 di Coop
Con lo sviluppo del «Powerpack rCE» Railcare offre un importante contributo alla visione CO2 di Coop che si pone come obiettivo di diventare CO2 neutrale entro il 2023. «Riuscire a ridurre i consumi a livello di Logistica influisce notevolmente sul nostro bilancio CO2 totale», sottolinea Leo Ebneter.

Railcare AG, una società affiliata di Coop
Railcare AG è una società affiliata al 100% a Coop e fornisce a questa e a clienti terzi servizi logistici nel trasporto combinato non accompagnato (TCNA) con treni e camion propri. Questi servizi coprono l’intera catena di trasporto, inclusi i trasporti su gomma e rotaia, le funzioni di terminal come pure le mansioni di operatore e spedizioniere. Railcare AG è stata fondata nel 2007 e appartiene al Gruppo Coop. Oggi l’azienda impiega ca. 300 persone in 11 sedi.

Foto: Heiner H. Schmitt

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Per l'unica impresa che conta. La tua.

1,336
prezzo medio gasolio

I corsi di TForma d'autunno