I GIORNI DEL RE

DICCILATUA con Giti Tire

Petronas porta il Team DeRooy a Misano

web-tv

Sei qui: Home > Sezione NOTIZIARIO > Ultim'ora > A1 Direttissima, chiusura notturna per lavori in direzione Firenze

Ultim'ora

A1 Direttissima, chiusura notturna per lavori in direzione Firenze

Scritto da

A. Trapani

il 25 marzo 2017

Per lavori di manutenzione nelle due notti consecutive tra il 25 e il 27 marzo A1 Milano-Napoli direttissima: chiuso intero tratto verso Firenze e chiuse le stazioni di Badia,e di Firenzuola-Mugello.

Chiusa anche l’area di servizio nuova Badia Ovest.

Autostrade per l’Italia comunica che, per due notti consecutive, con orario 22:00-06:00, dalle ore 22:00 di sabato 25 alle ore 06:00 di lunedì 27 marzo, sarà chiuso l’intero tratto della A1 Direttissima, in direzione di Firenze, per lavori di manutenzione. Nello stesso orario, saranno chiuse le stazioni autostradali di Badia e di Firenzuola-Mugello, in entrata verso Firenze ed in uscita per chi proviene da Bologna. Inoltre, per due notti consecutive, con orario 21:00-06:00, dalle ore 21:00 di sabato 25 alle ore 06:00 di lunedì 27 marzo, sarà chiusa l’area di servizio Nuova Badia ovest situata all’interno del tratto chiuso.
In alternativa, chi è diretto a Firenze dovrà percorrere la A1 Panoramica.

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i collegamenti “My Way” in onda sul canale 501 Sky Meteo24; sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD (canali 100 e 500 di Sky) e su Sky TG24, disponibile al canale 50 del digitale terrestre. Sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21.

Condividi questo articolo

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Per l'unica impresa che conta. La tua.

1,385
prezzo medio gasolio

Workshop sul catena del freddo